Favara vola sulle note musicali

|




“Parlano” tutti una stessa lingua fatta di chiave di sol, note musicali, pentagramma. Sono i ragazzi della scuola “Falcone-Borsellino” che grazie alla musica fanno onore ad un’intera città.

Al bivacco del divano hanno preferito trascorrere interi pomeriggi a scuola. Un panino, una bottiglietta d’acqua, uno spartito ed uno strumento musicale. A “parlare” una stessa lingua fatta di chiave di sol, note musicali, pentagramma: un “linguaggio”, quello della musica,  che mette in comunicazione tutti, a prescindere dalla provenienza territoriale o dell’età. Ed allora vedi al pianoforte Zhang il ragazzo cinese che frequenta la scuola media e Alessio, un bambino di 8 anni già “veterano” alla batteria . Tutti disciplinati, educati ad una pratica, quella musicale, che non produce solo melodie ma forma ragazzi in uno stile di vita sano. Quello che Favara ha bisogno per migliorare la qualità sociale. Ed allora, passando da via Olanda, tutto questo è stato possibile, grazie a dei laboratori musicali attivati nell’istituto che porta i nomi dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Non è una scuola ad indirizzo musicale ma ormai  “sforna” musica di alta qualità,  tanto che  in queste ultime settimane ha fatto il pieno di successi in diverse manifestazioni musicale che si sono svolte in città siciliane. Alla “XXIII rassegna di musica scolastica nazionale Salvuccio Percacciolo” che si è svolta a Mirto (Messina) i giovani musicisti dell’istituto diretto da Antonietta Morreale hanno fatto il pieno di trofei. Una vera e propria “vendemmia” di titoli se si pensa che tutti i primi posti delle varie categorie sono andati appannaggio degli allievi della “Falcone Borsellino”, premiati da una speciale giuria con il massimo dei voti e staccando in classifica scuole ad indirizzo musicale con alle spalle anni di esperienza didattica.

Primo posto nella categoria coro, primo posto nella categoria flauti polifonici, primo posto pianista solista a Zhang Zhengwei e secondo posto pianista solista a Giada Maria. E poi l’apoteosi nella categoria musica leggera con la conquista di tutti i posti del podio. Applausi a scena aperta per Giada Maria (1° posto categoria solista), Daniele Bennica e Clara Sgarito (1° posto duetto), Giorgia Butticè (2° posto musica leggera) e Giulia Marturana e Manuela Vita (3° posto ex equo musica leggera).

Successo bissato anche a Villarosa (Enna) al “II Concorso Nazionale De Simone”  a cui hanno partecipato tantissime scuole siciliane. L’orchestra strumentale della “Falcone Borsellino” diretta da Franco Nobile ha ottenuto il secondo posto in una dura competizione dove erano presenti tantissimi istituti ad inidirizzo musicale. Un successo nei vari concorsi che i ragazzi hanno condiviso con gli insegnanti di musica Antonio Lupo, Marica Gullotta, Angela Vita e Franco Nobile.

“Quest’anno abbiamo potenziato l’offerta formativa –ci dice soddisfatta il dirigente scolastico Antonietta Morreale- con l’inserimento dell’insegnamento di diversi strumenti musicali che hanno conquistato i ragazzi, facendoli avvicinare con entusiasmo e disciplina alla buona musica”.

Ieri sera gran saggio finale al teatro San Francesco, con brillanti esecuzioni strumentali e canore che hanno riscosso il consenso del numeroso pubblico.

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *