Emergenze a scuola? “Affidiamoci al cuore di Gesù”

|




I consigli della Prof

Angela Mancuso

Pare che un sindaco abbia comprato 385 crocifissi per le scuole. Giusto. Giustissimo. E non solo perché sia cosa buona e giusta tornare alle nostre radici cristiane. Bisogna dare agli studenti dei saldi punti di riferimento. Inculcare una fede inossidabile e adamantina. Indicare la via maestra.

“Prof, ci sono duemila gradi, ma non si può avere almeno un ventilatore?

” No, il contatore della luce non reggerebbe. Guardate il crocifisso e affidatevi al cuore di Gesù. Lui vi rinfrescherà”

” Prof, ci sono tre gradi sotto zero, il mio compagno è viola e non sente più le dita dei piedi, si può avere una stufetta anche piccolina? “

” No, il contatore della luce si staccherebbe. Affidatevi al crocifisso. Lui vi riscalderà”

” Prof, ci sono le crepe ai muri, le capre in giardino, i pappataci in aula informatica e in bagno manca la carta igienica. Manca anche l’acqua. Manca pure il bagno. E manca la carta per le fotocopie. Al posto della fotocopiatrice abbiamo visto tre monaci amanuensi. Prof… “

” Affidatevi con incrollabile fede a… “

” Va beh prof, abbiamo capito. Sono sufficienti tre padrennostri e una avemmaria? “

Altri articoli della stessa

One Response to Emergenze a scuola? “Affidiamoci al cuore di Gesù”

  1. Marika Rispondi

    02/09/2019 a 11:45

    Angela, sei semplicemente ” fantastica”.!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *