“Disegna la Legalità”, primo premio a Maria Grazia Masi

da | 29 Mag 20

Tutti gli altri studenti premiati

Camera di Commercio Agrigento

E’ Maria Grazia Masi, studentessa dell’Istituto Comprensivo “Commenda”di Brindisi che si è aggiudicata il primo premio del Concorso Nazionale “Disegna la Legalità”, promosso dalla Camera di Commercio di Agrigento in collaborazione con l’Ufficio Scolastico provinciale.

Il concorso aperto agli alunni della Scuola primaria e secondaria d’Italia ha lo scopo “di sensibilizzare i più giovani alla cultura della legalità intesa quale valore fondamentale del cittadino attraverso la realizzazione di un elaborato grafico–pittorico che rappresenti il valore della legalità nell’era digitale, con particolare riguardo all’utilizzo dei Social Media e alla sicurezza informatica”.

La cerimonia si è svolta in modalità di videoconferenza ed è stata condotta, in collegamento dalla sala conferenze della Camera di Commercio di Agrigento, da Salvatore Pezzino, che nella sua introduzione ha ricordato, attraverso le precedenti edizioni, il percorso che ha fatto approdare il Concorso alla dimensione nazionale.

Il primo premio è stato consegnato virtualmente alla vincitrice dal Prefetto di Agrigento dott ssa Maria Rita Cocciufa, che ha seguito la cerimonia in collegamento dal suo ufficio.

Nel suo messaggio il Prefetto ha sottolineato l’importanza di iniziative come questa “per formare negli studenti quella coscienza civica che deve guidare i cittadini di domani”. Ha, inoltre, evidenziato  l’importante ruolo della scuola “per educare i giovani al rispetto delle regole e a saper vedere nella cultura della legalità il fondamentale principio della convivenza civile e il presupposto della crescita economica e sociale di una comunità”.

Oltre a Maria Grazia Masi sono stati premiati altri 11 studenti di diversi istituti italiani: Vanessa Lo Pilato dell’Istituto “A. Frank” di Agrigento; Francesco Lupo dell’Istituto “Commenda” di Brindisi; Giulia Cicchino dell’Istituto “G. Colozza” di Frosolone (Isernia); Daniel Lo Presti dell’Istituto “Quasimodo” di Agrigento; Pietro Infantino dell’Istituto “Balsamo Pandolfini” di Termini Imerese;  Matteo Rossi dell’Istituto “San Michele” Mondovì (Cuneo); Gabriele Arnone dell’Istituto “E. Vittorini” di Siracusa; Nazareno Davide Bonsignore dell’Istituto “Odierna” di  Palma di Montechiaro; Manuel Martinciglio dell’Istituto “G. Grassa” di Mazara del Vallo;  Emanuela lombardo dell’Istituto “Marconi” di Licata; Gioia Platia dell’Istituto “San Giovanni Bosco” di Naro.

Alla cerimonia sono intervenuti, sempre in collegamento da remoto, il Commissario della Camera di Commercio di Agrigento Giuseppe Termine, che ha portato il saluto dell’Ente, Maddalena Venezia, consulente di Infocamere e il segretario generale Giuseppe Virgilio.

 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


  • Quel libro su Agrigento disperso e ritrovato
    HAMILTON IN LINEA La ristampa delle "Memorie storiche" di Giuseppe Picone era stato inviato ad Angelo Cino della Fratellanza Racalmutese di Hamilton. Ritrovato in un mercatino dell'usato, ora è tornato a casa […]

Facebook