“Dieci piccoli Gialli”

|




Carlo Barbieri, scrittore siciliano di “mare aperto”, pubblica con EL/Einaudi Ragazzi il suo primo libro per giovani lettori. “Giunto in età nonnesca mi è venuto il desiderio di raccontare anch’io qualcosa ai nipotini che ancora non ho..”. 

Carlo Barbieri, scrittore siciliano “di mare aperto”, autore di gialli e racconti umoristici, collaboratore di diverse testate cartacee e web fra le quali Malgradotutto, pubblica con EL/Einaudi Ragazzi il suo primo libro per giovani lettori: Dieci piccoli gialli, con illustrazioni di Chiara Baglioni.

Carlo, questa non ce l’aspettavamo: dopo cinque thriller e due raccolte di racconti umoristici, Dieci mini-gialli per bambini. Cosa è successo?

Me lo sono chiesto anch’io, e ti giro la risposta che mi sono dato: ho avuto un nonno meraviglioso grande narratore di favole, e giunto in età nonnesca mi è venuto il desiderio di raccontare anch’io qualcosa ai nipotini che ancora non ho.

Ma solitamente ai nipotini si raccontano storie diverse. Perché proprio gialli?

Per diversi motivi. Il primo, perché è un genere a me congeniale. Il secondo, perché penso sia stimolante sulle capacita di osservazione dei più giovani. Il terzo, perché il protagonista, il piccolo Ciccio, veicola un modello positivo: quello di un bambino che “fa il tifo” per la legalità, con normali pregi e difetti ma fondamentalmente buono. E il quarto, perché spero che un genere di letteratura “per grandi” come il giallo, declinato in versione per ragazzi, spinga i più giovani a fare il salto verso generi letterari più impegnativi.

Carlo Barbieri

Tutte le storie cominciano allo stesso modo: “Francesco, il bambino che tutti chiamavano Ciccio perché in Sicilia è il diminutivo di Francesco, ma forse anche perché era un po’ cicciottello”. Anche se nelle storie non compare mai il cognome del protagonista, il pensiero va a Francesco Mancuso, il commissario della Omicidi di Palermo dei tuoi thriller. Ci dici come stanno le cose?

Nenti sacciu. Però, obiettivamente… il bambino è curioso, ha immaginazione, si chiama Francesco e dichiara che da grande vuole fare il poliziotto… tu che dici?

Dieci piccoli gialli esce con EL/Einaudi Ragazzi, forse la più grande casa editrice italiana di libri per ragazzi. Un bel risultato, no?

Certo. E, aggiungo, inatteso.

E quindi arriveranno altri gialli per bambini?

Io intanto li scrivo perché mi diverte farlo; quanto a future pubblicazioni, vediamo prima cosa pensano di questi i miei giovanissimi lettori. I veri giudici sono loro.

E il commissario Mancuso?

In lista d’attesa con un thriller a forte contenuto esoterico. Ma c’è anche una serie di itinerari passeggiati e chiacchierati per Palermo, nati per scherzo ma riusciti meglio del previsto, e un’altra serie di racconti umoristici.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *