Coronavirus. Immaginando un ritorno alla normalità

|




Con l’aiuto degli scatti di Angelo Pitrone. GUARDA IL VIDEO

Foto di Angelo Pitrone

“Benedetti siano gli istanti e le ombre delle piccole cose”, scriveva da qualche parte Pessoa. In questi ultimi giorni a tutti noi è capitato di pensare a qualcosa che abbiamo fatto fino a poche settimane fa, quando l’emergenza che stiamo vivendo non era nemmeno inimmaginabile. E certamente abbiamo pensato agli istanti più semplici della nostra recente vita passata, soprattutto quando leggiamo o sentiamo dire che niente sarà più come prima, nemmeno un caffè al bar condiviso nella stessa tazzina con un amico.

Quali possono essere le piccole cose che ci mancano oggi, in queste lunghe giornate spezzate dall’ansia dell’attesa dei neri bollettini di guerra? Benedetti siano gli istanti delle piccole cose, sì. Una passeggiata in piazza o in spiaggia, una chiacchierata con gli amici, l’attesa di una telefonata, lo sguardo alla vetrina di un negozio, suonare il clacson per salutare un conoscente, fermarsi davanti ad una pasticceria e mangiare un dolcino. Ci manca persino la noia che avevamo, diversa dalla noia di oggi. Ognuno di noi ha in mente un istante, un fotogramma di qualcosa che vorremmo rivedere e rivivere.

Per il fotografo agrigentino Angelo Pitrone c’è tanto in questa galassia dell’immaginazione. Ci sono i templi di Agrigento illuminati, l’abbraccio di due sorelle, la conversazione all’aperto degli anziani di un circolo, un albero solitario nella campagna siciliana, un tramonto, un sorso ad birra ghiacciata guardando le onde del mare, lo sguardo ai tetti di un paese. Immaginiamolo, aiutati dagli scatti di Pitrone, questo buon tempo nuovo che dovremmo vivere. Forse proveremo ad alleggerire la noia e la sofferenza di oggi pensando già a quando torneremo ad immergerci nelle luci e ombre delle piccole cose nuove.

GUARDA IL VIDEO CON LE FOTO DI ANGELO PITRONE (montaggio di Federico Picone)

 

Altri articoli della stessa

2 Responses to Coronavirus. Immaginando un ritorno alla normalità

  1. Avatar

    Matteo Collura Rispondi

    26/03/2020 a 9:48

    Angelo Pitrone si conferma prezioso catalogatore di vita agrigentina, del suo territorio, della sua gente. Il suo archivio fotografico, come quello di Melo Minnella e di Ferdinando Scianna, solo per citare due grandi suoi colleghi, si rivelerà sempre più una miniera di racconti per immagini.

  2. Avatar

    Piero Onorato Rispondi

    26/03/2020 a 12:33

    Con un clic quasi indifferente, Angelo Pitrone ci restituisce, sottecchi, la ” grande bellezza ” catturata soavemente.
    Piero Onorato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *