“Conservazione della fauna selvatica e disciplina dell’attività venatoria”

|




Convegno, sabato 28 luglio, alla Fondazione Sciascia di Racalmuto.

Dipinto di Roberto Lemmi

Conservazione della fauna selvatica e disciplina dell’attività venatoria: progetti di Federazione italiana della caccia è il tema della convegno regionale organizzato dalla Federazione italiana della caccia per sabato 28 luglio, a partire dalle ore 9:30 nella sala convegni della Fondazione Sciascia di Racalmuto.

Si parlerà di lepre italica e gestione dell’ambiente, del coniglio selvatico alle criticità del cinghiale. Dopo il saluti del presidente regionale della F.I.D.C Giuseppe La Russa e del sindaco di Racalmuto Emilio Messana, interverranno Valter Trocchi, Michele Sorrenti e Daniel Tramontana del Centro studi nazionale della Federazione, Daniele Scarselli, agronomo e tecnico faunistico, Mario Lo Valvo, docente della Facoltà di Scienze e Tecnologie Biologiche, Chimiche e Farmaceutiche dell’università di Palermo, Laura Cancemi, biologa, Giuseppe Vecchio, agronomo, Salvatore Seminara, commissario dell’istituto zooprofilattico sperimentale “A. Mirri” di Palermo, Maria Licata, dirigente Ripartizione Faunistico Venatoria di Agrigento.

Parteciperanno il deputato Michele Mancuso, componente commissione Lavoro, Famiglia e Formazione, Mario Candore, dirigente generale Dipartimento regionale dello Sviluppo rurale e territoriale, Salvatore Gufo, dirigente Gestione Faunistica del Territorio, Antonio D’Angelo, vice presidente nazionale della Federazione della caccia e Giuseppe Giordano, presidente della Calabria della Federazione e componente dell’ufficio di presidenza nazionale.

Concluderanno  Edy Bandiera, assessore regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea e Gian Luca Dell’Olio, presidente nazionale della F.I.D.C. Coordinerà l’incontro il giornalista Salvatore Picone.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *