“Con le parole possiamo costruire ponti”

da | 24 Mar 22

Così Gaetano Savatteri agli studenti del Liceo “Virgilio” di Mussomeli. “La parola, detta o scritta, certifica il nostro vivere”

“Con le parole possiamo costruire ponti, qualsiasi cosa facciamo la parola, detta o scritta, certifica il nostro vivere”.

Così Ieri Gaetano Savatteri, ospite, a Mussomeli, del Liceo “Virgilio”. Lo scrittore  ha parlato dell’importanza della scrittura, della Sicilia e dei siciliani agli studenti, che hanno letto e approfondito il suo primo romanzo, “La congiura dei loquaci” e che con Savatteri  hanno dialogato nell’ambito del progetto “Incontriamoci”.

Savatteri, partendo proprio dalla trama del racconto – ispirato ad un fatto realmente accaduto, l’omicidio del sindaco di Racalmuto avvenuto nel 1944 – ha parlato della Sicilia di ieri e di oggi, dei siciliani e delle siciliane, che ha raccontato nei due saggi pubblicati da Laterza, ed anche dell’isola di Lamanna e Piccionello, i due personaggi resi noti dalla serie televisiva Màkari, tratta proprio dai racconti gialli del giornalista e scrittore di Racalmuto.

Un incontro da cui sono venuti fuori diversi spunti di ragionamento su giustizia e letteratura, dopo un’attenta analisi del libro La congiura dei loquaci ripubblicato recentemente da Sellerio.

All’incontro, oltre ai docenti che curano il progetto, hanno partecipato il sindaco di Mussomeli Giuseppe Catania e l’assessore alla Cultura Jessica Valenza.

GUARDA LA FOTOGALLERY di ANGELO PITRONE

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook


Articoli Recenti: Malgrado Tutto Web

Ai nostri lettori

Ai nostri lettori

Ristrutturazione del sito. Da oggi, 4 agosto, sospendiamo la pubblicazione di nuovi articoli, la riprenderemo quando l’intervento di restyling sarà definitivamente completato

L’Estate di Regalpetra

L’Estate di Regalpetra

Racalmuto, le iniziative culturali organizzate dalla Fondazione Sciascia con il patrocinio del Comune

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Bianca Bianchi ed Elettra Pollastrini

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

Benito Cacciato, dopo trent’anni dall’ultimo libro, pubblica il suo nuovo romanzo “Iaco”, uno spaccato della Sicilia dell’entroterra tra gli anni ‘70 e ‘80. «Non ci vedo più, ma la memoria mi si è fatta sottile e precisa»

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

Ieri la cerimonia di consegna al Tempio di Giunone