Collocate le campane nella nuova chiesa di Racalmuto

da | 25 Set 20

Sono state donate da privati e realizzate dalla storica Fonderia Virgadamo di Burgio

 

Sono state collocate nella nuova chiesa “Gesù Maestro” di Racalmuto, che sarà consacrata giorno 30, le cinque campane che completano il complesso parrocchiale realizzato con i fondi Cei nel terreno donato dal medico Giuseppe Nalbone, dal pretore Giuseppe Romano, e dagli eredi di Angela Curto (famiglie Burruano e Lauricella).

Prima della collocazione, l’arciprete don Diego Martorana, che in questi anni ha seguito passo passo i lavori, ha voluto benedire le campane realizzate a Burgio, nella storica fonderia Virgadamo, da Luigi Mule’ Cascio che intorno alle 9:30 ha fatto sentire il primo rintocco. Tre sono state donate dal medico Alfonso Salvo e dalla sorella Alfonsina, in memoria dei genitori e dei fratelli e della sorella; una dalle famiglie Martorana, Petruzzella, Sanfilippo, Spirio e Facciponti in memoria dei defunti, e l’altra dalle sorelle Rita, Angela e Lucia Burruano in memoria dei genitori, Attilio ed Adina Burruano.

“Queste campane – ha detto Padre Martorana – hanno un timbro caldo e pastoso. Il loro suono animerà questo nuovo quartiere del paese, farà sentire vicina la voce della Vangelo”.

Le campane sono state dedicate a Sant’Alfonso, la più grande, a San Giuseppe e alla Madonna, a San Vincenzo, a Sant’Antonio e alla Madonna Assunta in cielo, la più piccola. All’interno del nuovo complesso parrocchiale di contrada Piedi di Zichi, oltre ai luoghi di culto, ci sono tanti spazi interni ed esterni per lo svolgimento di tante attività.

LE FOTO

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook


Articoli Recenti: Malgrado Tutto Web

Ai nostri lettori

Ai nostri lettori

Ristrutturazione del sito. Da oggi, 4 agosto, sospendiamo la pubblicazione di nuovi articoli, la riprenderemo quando l’intervento di restyling sarà definitivamente completato

L’Estate di Regalpetra

L’Estate di Regalpetra

Racalmuto, le iniziative culturali organizzate dalla Fondazione Sciascia con il patrocinio del Comune

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Bianca Bianchi ed Elettra Pollastrini

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

Benito Cacciato, dopo trent’anni dall’ultimo libro, pubblica il suo nuovo romanzo “Iaco”, uno spaccato della Sicilia dell’entroterra tra gli anni ‘70 e ‘80. «Non ci vedo più, ma la memoria mi si è fatta sottile e precisa»

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

Ieri la cerimonia di consegna al Tempio di Giunone