Cinque giorni con il “Popolo di Trame”

di | 22 Giu 16

Vivere cinque giorni a Lamezia Terme con il “Popolo di Trame” è un’esperienza straordinaria, perchè il “Popolo di Trame” non ti delude, sa apprezzare, ti segue con interesse e con passione. Il Racconto in foto della sesta edizione del Festival dei libri sulle mafie diretto da Gaetano Savatteri. Foto Gallery di Salvatore Alfano

Anche quest’anno siamo andati a Lamezia Terme per partecipare a Trame6, sesta edizione del festival dei libri sulle mafie. E ancora una volta abbiamo ritrovato quel mondo fatto di libri, di incontri, di ospiti che per ben cinque giorni-dal 15 al 19 giugno-hanno letteralmente movimentato e calamitato l’attenzione di migliaia di persone che con la loro presenza hanno dimostrato, se mai ce ne fosse stato di bisogno, come un evento culturale, se organizzato con intelligenza e competenza, può tradursi in una occasione di grande coinvolgimento popolare.

Vivere cinque giorni a Lamezia Terme tra il “Popolo di Trame” è un’esperienza straordinaria, perchè il “Popolo di Trame” non ti delude, sa apprezzare, ti segue con interesse e con passione.

Un pubblico attento, educatissimo, fatto di uomini e donne di ogni età, che si sposta da un luogo all’altro per seguire tutti gli incontri, che vanno avanti ininterrottamente nei giorni del festival dalle 17 alle 24 in tre posti diversi: il Chiostro di San Domenico, Palazzo Nicotera e Piazzetta San Domenico.

“Viva la libertà” è il tema scelto quest’anno per il festival, che ha visto appassionati protagonisti degli incontri magistrati, politici, scrittori, giornalisti, editori, uomini di spettacolo.

Incontri ed emozioni che il nostro Salvatore Alfano racconta con le sue foto.

GUARDA LA FOTO GALLERY DI SALVATORE ALFANO

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli

Cerca nell’archivio

Archivi


  • “Dalle parti di Leonardo Sciascia” sbarca ad Hamilton
    Nella comunità racalmutese dell'Ontario il libro di Salvatore Picone e Gigi Restivo, dedicato ai luoghi di Sciascia, diventa uno strumento per far conoscere lo scrittore ai suoi concittadini che vivono in Canada. Charles Criminisi: "Sono stato molte volte a Racalmuto, ma non l’ho mai vissuto nel modo in cui è descritto da questi due autori" […]

Facebook