Ciao caro Pippo!

|




E’ morto Pippo Vetrano, Responsabile amministrativo del GAL Sicani. Il ricordo di Olindo Terrana

Pippo Vetrano

Ho temuto molto nei giorni passati per lo stato di salute del mio amico Pippo, ricoverato in ospedale nel reparto di terapia intensiva per aver contratto il virus Covid-19. E purtroppo Pippo Vetrano non c’è l’ha fatta.

Questa mattina è stato strappato alla vita da questa insidiosa malattia che con rapidità sconvolgente ti ruba spietatamente e in assoluta solitudine agli affetti dei familiari e degli amici, al lavoro e agli impegni della vita. Che, nel caso di Pippo, è stata impiegata per gli altri, per migliorare la propria terra, per dare al suo territorio e alla sua comunità dellla Valle del Sosio un’occasione di prospettiva e di riscatto a favore dello sviluppo endogeno.

Attualmente responsabile finanziario e dell’animazione territoriale del GAL Sicani, fin dall’inizio della Programmazione LEADER (1991), Pippo è stato consapevole e attivo interprete delle istanze bottom up della programmazione territoriale in Sicilia.

Nel corso della sua trentennale attività, prevalentemente svolta nell’area interna della Sicilia Occidentale, Pippo ha operato con il Centro Ricerche Economiche e Sociali per il Meridione (CRESM) e si è distinto quale qualificato interprete delle politiche di sviluppo locale in Sicilia, ricomprendo importanti ruoli nel Gruppo Azione Locale (GAL) Consorzio Leader Terre del Sosio e nei GAL Terre del Gattopardo, Sicani – Distretto Rurale di Qualità Sicilia Occidentale e Rocca di Cerere Geopark, nell’ennese.

Attento osservatore delle dinamiche territoriali e convinto assertore delle politiche concertative e negoziali, con il suo carattere garbato e determinato si è sempre distinto per la costante disponibilità al confronto per trovare le migliori soluzioni alle problematiche comuni di democrazia partecipativa.

La sua perdita lascia un vuoto incolmabile alla famiglia e in tutti noi (Marcello Troia, Angelo Palamenchi, Alessandro La Grassa, Sebastiano di Mauro, Dario Costanzo, Salvatore Tosi e tanti altri ancora) che lo abbiamo avuto come amico e compagno in tanti impegni professionali e di vita.

Ciao caro Pippo! Ovunque sei e sarai, ho certezza che con le note della tua chitarra allieterai i tuoi nuovi amici come hai già allietato noi.

Altri articoli della stessa

2 Responses to Ciao caro Pippo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *