Batteri e virus avanzano in maniera preoccupante

|




Stanno diventando sempre più resistenti ai farmaci. L’abuso di antimicrobici

Simona Carisi

In tanti temono il vaccino anti-covid-19 ed in pochi riflettono sul fatto che accelerare la sperimentazione della fabbricazione scientifica di un vaccino, assolutamente autorizzata durante una pandemia, non significa mettere a rischio la salute dei cittadini. L’efficacia di un vaccino senza effetti collaterali, e di grave entità, non bypassa l’attento esame da parte degli enti autorizzatori, così come l’iter per qualsiasi altro nuovo farmaco e la sua immissione nel commercio. Ricordiamo anzitutto, che non c’è obbligatorietà alla vaccinazione anti Covid-19, che ad essere vaccinate saranno le categorie considerate fragili e a più rischio, i medici, gli infermieri, gli anziani. Invece resteranno, al momento, fuori dalla vaccinazione gli adolescenti ed i bambini.

La campagna vaccinale anti-covid-19, che sicuramente sarà avviata a gennaio, durerà fino al mese di Aprile del 2022. Gli adolescenti si vaccineranno nella seconda tornata vaccinale e per i più piccini la sperimentazione probabilmente inizierà ad Aprile 2021. Del resto, i bambini, si infettano di Covid, ma non si aggravano nella sintomatologia legata all’infezione come può succedere ad un adulto e verosimilmente il calendario vaccinale a cui sono sottoposti i piccoli in qualche modo diviene protettivo: meglio un sistema immunitario allenato, che un sistema immunitario arrugginito.

Molte persone alla domanda: “hai paura del vaccino anti-covid? Lo farai?”, rispondono con un: non so, ci devo pensare; oppure: vabbè prima i medici e vediamo come va; altri: ho paura degli effetti a lungo termine; e poi c’è chi risponde: “si, certo che lo farò, non vedo l’ora”.

Ma mentre i riflettori sono accesi, ed è normale che sia così, sull’emergenza Covid rischiamo di dimenticare completamente quanto potrà essere preoccupante affrontare il futuro senza l’efficacia degli antibiotici, considerato che batteri, virus e funghi avanzano in maniera preoccupante, diventando sempre più resistenti ai farmaci.

I batteri multi-resistenti in futuro saranno la principale causa di morte nel mondo. E’ necessario non abusare di farmaci antimicrobici. Purtroppo il “fai da te” che ha sostituito il medico di famiglia complica spesso le cose..

I farmaci contro parassiti, batteri, funghi e virus sono ad oggi indirettamente i responsabili, per chi ne abusa, della multi-resistenza al farmaco stesso, nemica acerrima della nostra futura esistenza. Questi germi li abbiamo resi intelligenti e capaci, attraverso mutazioni mirate, a sconfiggere l’azione aggressiva e distruttrice dei farmaci utilizzati contro le infezioni da essi causate. Piuttosto, curiamo la nostra igiene personale, laviamoci mani e viso quando torniamo a casa dopo una lunga giornata di lavoro o altro, usiamo misure di precauzione per evitare le infezioni comuni e non, ed evitiamo l’assunzione sconsiderata dei farmaci, ricordando che un sistema immunitario ben armato lo abbiamo un po’ tutti.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *