Asp Agrigento. Influenza, partite le vaccinazioni

da | 14 Ott 20

La campagna per la somministrazione del vaccino antinfluenzale stagionale va da ottobre sino a fine a febbraio. L’Asp: “I virus dell’influenza raggiungono l’apice della diffusione nella nostra regione tra dicembre e marzo”

Cittadella della Salute Agrigento: Personale sanitario e dirigenti dell’Asp

Dare un esempio diretto a tutti i cittadini per sensibilizzarli alla vaccinazione antinfluenzale, specialmente in un momento particolarmente difficile come quello che attualmente il nostro Paese sta vivendo sul fronte sanitario per via dell’emergenza Covid. E’ con questo spirito che questa mattina ad Agrigento, nella Cittadella della Salute, si sono sottoposti a vaccinazione antinfluenzale il commissario straordinario dell’Asp Mario Zappia e il direttore sanitario Gaetano Mancuso.

“La campagna di vaccinazione contro l’influenza stagionale, per la prevenzione della malattia e delle sue complicanze – ricorda l’Asp – è già scattata in provincia di Agrigento lo scorso 5 ottobre. Le vaccinazioni vengono effettuate su tutto il territorio Asp presso gli studi dei medici di famiglia, dei pediatri di libera scelta ed in tutti i presidi vaccinali aziendali”.

Cittadella della Salute Agrigento: Questa mattina si sono sottoposti a vaccinazione il Commissario dell’Asp Mario Zappia e il Direttore Sanitario Gaetano Mancuso

“Il servizio – spiega l’Azienda sanitaria – è gratuito per chi ha compiuto i sessant’anni, per i bambini dai sei mesi ai sei anni, per i soggetti di ogni età con patologie a rischio, per le  persone ricoverate in strutture per lungodegenti, per i  familiari di persone ad alto rischio e, soprattutto, per gli operatori sanitari e di assistenza, gli addetti ai servizi di pubblica utilità, i donatori di sangue ed il personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzale non umana. La campagna per la somministrazione del vaccino antinfluenzale stagionale va da ottobre sino a fine a febbraio e ciò per poter garantire livelli efficaci di copertura anticorpali nel tempo dal momento che i virus dell’influenza raggiungono l’apice della diffusione nella nostra regione tra dicembre e marzo”.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi


Facebook


Articoli Recenti: Malgrado Tutto Web

Ai nostri lettori

Ai nostri lettori

Ristrutturazione del sito. Da oggi, 4 agosto, sospendiamo la pubblicazione di nuovi articoli, la riprenderemo quando l’intervento di restyling sarà definitivamente completato

L’Estate di Regalpetra

L’Estate di Regalpetra

Racalmuto, le iniziative culturali organizzate dalla Fondazione Sciascia con il patrocinio del Comune

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Ester Rizzo racconta le 21 Madri Costituenti

Bianca Bianchi ed Elettra Pollastrini

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

«La cecità mi ha risvegliato l’amore per la scrittura»

Benito Cacciato, dopo trent’anni dall’ultimo libro, pubblica il suo nuovo romanzo “Iaco”, uno spaccato della Sicilia dell’entroterra tra gli anni ‘70 e ‘80. «Non ci vedo più, ma la memoria mi si è fatta sottile e precisa»

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

“Mimosa d’oro”. Tutte le premiate

Ieri la cerimonia di consegna al Tempio di Giunone