Alfonso M. Iacono: “Agrigento ha tutte le carte in regola per diventare Capitale della Cultura”

di | 31 Ott 17

Il filosofo, di origine agrigentina, spiega le ragioni del suo sostegno alla candidatura della città che nel 2020 celebrerà i 2600 anni della sua fondazione.

Oggi a sostegno della candidatura di Agrigento Capitale della Cultura Italiana 2020 scende in campo il filosofo Alfonso Maurizio Iacono, ordinario di Storia della Filosofia e già preside di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Pisa.

Alfonso Maurizio Iacono

Il professor Iacono, che ha origini agrigentine, scrive: “La storia ci insegna  che le culture e le civiltà sono commistioni e che un’identità culturale si forma attraverso l’incrocio con altre culture. Da questo punto di vista Agrigento, per la ricchezza della sua storia e delle sue tradizioni, per la centralità ed evidenza documentale e monumentale della cultura greca, romana, cristiana, araba, normanna e l’elenco può continuare fino al Risorgimento e ai giorni nostri, per l’impronta data da Empedocle alla filosofia e alla democrazia occidentale, per la forza letteraria europea dei suoi grandi scrittori, da Navarro della Miraglia a Pirandello, da Sciascia a Camilleri, ha tutte le carte in regola per diventare capitale della cultura”. 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli

Cerca nell’archivio

Archivi


  • “Dalle parti di Leonardo Sciascia” sbarca ad Hamilton
    Nella comunità racalmutese dell'Ontario il libro di Salvatore Picone e Gigi Restivo, dedicato ai luoghi di Sciascia, diventa uno strumento per far conoscere lo scrittore ai suoi concittadini che vivono in Canada. Charles Criminisi: "Sono stato molte volte a Racalmuto, ma non l’ho mai vissuto nel modo in cui è descritto da questi due autori" […]

Facebook