Agrigento, Ncd: “Biondi rinunci all’indennità”

|




La richiesta arriva dai consiglieri comunali Alfonso Mirotta, Gerlando Gibilaro e Gianluca Urso. “Chiediamo all’assessore Biondi di essere coerente e rispettoso delle proprie idee”.

agrigento palazzo municipaleI consiglieri comunali del Nuovo centrodestra di Agrigento, Alfonso Mirotta, Gerlando Gibilaro e Gianluca Urso, intervengono sull’ indennità di assessore comunale di Agrigento di Beniamino Biondi chiedendogli di rinunciare all’indennita.

“Condividendo le considerazioni già note da parte del Movimento ‘Progetto Agrigento-affermano i tre esponenti del Nuovo Centro destra-che è stato promotore della protesta di ‘Agrigento manifesta’, invitiamo l’assessore Biondi ad essere innanzitutto coerente con le proprie idee espresse in occasione della manifestazione del febbraio scorso, e poi in campagna elettorale”.

“L’assessore Biondi-continuano Mirotta, Gibilaro e Urso- in più occasioni ha dichiarato alla città e agli elettori che avrebbe rinunciato a qualsiasi emolumento, gettone o indennità. Oggi la sua esperienza amministrativa certifica l’esatto contrario, e in 5 mesi Biondi ha percepito circa 18mila e 300 euro. Agli agrigentini lasciamo le dovute considerazioni in merito”.

“Da parte nostra-concludono- chiediamo all’assessore Biondi di essere coerente e rispettoso delle proprie idee, rinunciando per intero all’ indennità e rispettando altresì gli agrigentini e gli elettori che lo hanno votato”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *