Agrigento. Alberi, stelle e polemiche

|




E’ polemica tra il sindaco Lillo Firetto e i consiglieri del Movimento Cinque Stelle. Ad innescarla l’abbattimento di 157 alberi che minano la sicurezza dei cittadini e che l’amministrazione comunale ha richiesto alle ditte interessate di farlo gratis.

movimento cinque stelleAd Agrigento è polemica tra il sindaco Lillo Firetto e i consiglieri del Movimento Cinque Stelle. Ad innescarla l’abbattimento di 157 alberi che minano la sicurezza dei cittadini e che l’amministrazione comunale ha richiesto alle ditte interessate di farlo gratis”. “Alle ditte che effettueranno il servizio – si legge nella richiesta pubblicata sul sito del Comune – non verrà offerto alcun compenso se non la possibilità di disporre del legname ottenuto”.

Il M5S boccia la richiesta e, attraverso il consigliere comunale e portavoce del Movimento, Marcello La Scala, spiega:Il Sindaco della città di Agrigento Calogero Firetto si ricorda molto volentieri di coinvolgere i cittadini che amministra quando ha bisogno di bussare a quattrini. Così Firetto ancora una volta ha chiesto agli imprenditori agrigentini locali di mettere mano al portafogli per intervenire sull’abbattimento di 157 alberi nel nostro Comune che versano in condizioni disastrose per la mancanza di cura e di manutenzione del verde cittadino da parte dei competenti uffici comunali. Calogero Firetto è lo stesso Sindaco che però-aggiunge La Scala- regolarmente dimentica di coinvolgere imprenditori, commercianti e cittadini quando si tratta di decidere dove e come realizzare un’isola pedonale, quando deve cercare la loro collaborazione di tutti per stilare

Marcello La Scala

Marcello La Scala

un bilancio partecipato, quando si tratta di coinvolgere associazioni ed enti su mille altre questioni. A ciò aggiungiamo-continua il consigliere del M5S-che a fronte della richiesta di intervento gratuito da parte degli imprenditori per abbattere decine di alberi, non ci pare che abbiamo fatto seguito l’impegno da parte dell’amministrazione comunale di realizzare da adesso interventi adeguati per salvaguardare, curare, proteggere, valorizzare il verde pubblico in futuro. Né si evidenzia l’impegno da parte dell’amministrazione di individuare se vi siano delle responsabilità negli uffici circa la condizione di degrado del verde pubblico che è oggi causa della necessità abbattere così tanti alberi. Non crediamo infatti che sia tutta e solo colpa della natura matrigna”.

A conclusione della nota il M5S chiede “se il Sindaco e i componenti della sua giunta, che oggi piangono miseria e chiedono soldi ai privati per realizzare tale servizio, intendono partecipare anche loro di tasca propria alle spese per questo salutare intervento, dando l’esempio, o non scuciranno un centesimo  e si prenderanno il merito dell’iniziativa andando da TV in TV ad autoincensarsi per la riuscita dell’iniziativa?”

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *