Adiconsum Sicilia: “Vogliamo l’aliscafo per andare a Lampedusa e Linosa”

|




Nota del Presidente dell’associazione Vincenzo Romeo che chiede al Governo Regionale di potenziare il servizio per raggiungere le Pelegie.

pelagie_malta

L’associazione Adiconsum Sicilia esprime preoccupazione per le ripercussioni che potranno avere gli abitanti di lampedusa e Linosa se dovesse venir meno il servizio di Aliscafo che collega la terraferma con le le Pelagie e in una nota, a firma del presidente Vincenzo Romeo,  chiede al Governo Regionale “di potenziare con ogni mezzo la tratta per raggiungere le due isole”.

Scrive Romeo: “A seguito della segnalazione fatta dal nostro referente di Agrigento, l’avv. Giuseppe Di Miceli, Adiconsum è seriamente preoccupata per le ripercussioni che gli abitanti delle Pelagie avranno per il venir meno del servizio Aliscafo, sia per i residenti, sia per i Turisti, numerosi in questo periodo dell’anno, che volendosi recare, via mare, in queste splendide isole minori del Mediterraneo, dovranno affrontare un’ardua impresa, affidandosi esclusivamente al traghetto di linea. Motonave che spesso non riesce nemmeno a salpare da Porto Empedocle.

Per lo stesso motivo-continua Romeo- siamo vicini agli abitanti di Linosa che per poter raggiungere il proprio Comune, sito sulla più grande delle isole Pelagie, dovranno anche loro fare affidamento solo ed esclusivamente al traghetto di linea.  Con la presente chiediamo al Governo Regionale di potenziare con ogni mezzo la tratta per raggiungere Lampedusa/Linosa.

Pertanto anche noi-si legge nella nota- aderiamo alla campagna #vogliamolaliscafo #voglioandarealinosa. Inoltre, in assenza dei provvedimenti da noi richiesti, daremo mandato ai nostri legali per l’avvio di un’azione risarcitoria a ristoro dei danni subiti dai soggetti interessati nei confronti della Regione Sicilia, che ancora una volta-conclude Romeo. si mostra inadeguata nell’affrontare l’ennesimo problema a danno dei cittadini e dell’intera economia dell’Isola”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *