11 abitanti e un milione di turisti. Il paese che non vuole morire

di | 30 Ott 21

Con Fuoririga a Civita di Bagnoregio, alla scoperta di uno dei posti più incantevoli del mondo

Civita di Bagnoregio

Riprende il lungo e straordinario viaggio di Fuoririga  alla scoperta di luoghi, storie e persone d’Italia. Nel primo episodio della nuova stagione si va alla scoperta di uno dei posti più incantevoli del mondo. Un paese destinato a morire sotto i colpi di frane ed erosione che sta resistendo con tutte le forze e anzi sta rinascendo grazie al grande flusso di turisti che arrivano da ogni parte del pianeta.

E’ Cività di Bagnoregio la “città che muore” così come venne definita nei decenni scorsi proprio perché la forza della natura non le dava scampo. E’ invece rimasta aggrappata a una piccola porzione di territorio con case e giardini a strapiombo sulle valli che la circondano.

Michele Ruolo conversa con un abitante di Civita di Bagnoregio

Una vista surreale, da brividi condivisa da soli 11 abitanti e oltre un milione di turisti all’anno. Una rinascita dalla morte sicura che sta diventando simbolo di come a volte l’ingegno e la voglia di non cancellare il passato abbiamo la meglio anche su Madre Natura. Così Civita di Bagnoregio, in provincia di Viterbo nel pieno dell’Etruria, da “città che muore” è diventata la “città che non vuole morire” e anzi sta avendo un incredibile rinascita.

Guarda il video

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli

Cerca nell’archivio

Archivi


  • “Istruire le nuove generazioni per una società multietnica”
    HAMILTON IN LINEA Si conclude con quest'articolo il racconto della vicenda legata alle ingiustizie subite dagli Italo-Canadesi durante la seconda guerra mondiale. Le scuse del Governo Italiano e i ringraziamenti delle famiglie di chi ha vissuto l'incubo della reclusione. La storia di Giovanni Travale e Vincenzo Lo Cicero […]

Facebook