Verso il Natale. Giovanni Moscato: “Magica nuttata” | VIDEO

|




Giovanni Moscato

Giovanni Moscato

Il giorno dell’Immacolata ci porta totalmente nel cuore dell’atmosfera natalizia. E noi vogliamo dare qualche contributo per rendere ancora più suggestiva questa atmosfera proponendovi alcuni brani dedicati al Natale che fanno parte della tradizione musicale siciliana. Oggi cominciamo con “Magica Nuttata”.  La voce è di Giovanni Moscato,  musicista, attore, compositore, uno dei punti di riferimento culturali più significativi della città di Agrigento con il suo Teatro della Posta Vecchia.

Autrice del testo Francesca Vitello, insegnante e poetessa.

Le parole della canzone lasciano intravedere un’ anima leggera, appassionata del bello della natura e dei meravigliosi paesaggi siciliani.

La musica è di Nicolò La Perna e Graziano Mossuto

GUARDA IL VIDEO.

 

MAGICA NUTTATA

Sirena e stiddìata è la notti,
ciaurusa di fragranzi saracini;
lucicchia lu mari o chiaru di luna
e lu cantu di li griddi fa cuncertu.
Sutta ‘sta miludia s’aggivigliaru
i lustrusi cannileddi du picuraru
e, comu tanti gucciddi di luna,
brillìanu, ni lu ruvettu, a una, a una.
Ogni stidda, vistuta, già, d’argentu,
di ‘rrasu, fa lucenti u firmamentu
e, unni lu celu pari ca s’appanna,
stiddìa lu violu di Sant’Anna.
Mentri l’onda juculìa cu lu mari
e u gabbianu, già, si sonna di vulari,
‘stù zifireddu friscu e dilicatu
annaca ‘na varcuzza cu u so ciatu.
Ciatuliannu, porta ‘ccà, di quarchi ‘bbanna,
l’ecu lentu di st’antica ninna-nanna:
“E – a – la – vò, la – ninnaredda,
lu lupu si mangia la picuredda…”
E’ nà nuttata magica, o Signuri!
E’ ‘ncantu ca mi porta a ‘ttìa Criaturi!
S’ammuccia, spaisatu,ogni rancuri,
s’accuieta, cunurtatu, ogni duluri;
o sirenu, s’addurmiscinu li ciuri
e s’aggiviglia a magia di l’Amuri!

 

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *