“Il valzer di un Giorno”

|




Agrigento, alla Fam Gallery, dal 27 luglio al 9 novembre, la mostra fotografica di Franco Carlisi.

Foto di Franco Carlisi

Dal prossimo 27 luglio e fino al 9 novembre 2018 ad Agrigento alla FAM Gallery di via Atenea in programma la mostra fotografica di Franco Carlisi “Il Valzer di un giorno”

La mostra, che negli ultimi anni ha girato le città di mezzo mondo, raccogliendo  grandissimo favore di pubblico e richiamando un’attenzione particolare anche da parte della stampa internazionale, è una  straordinaria esplorazione fotografica del rito del matrimonio, una spiazzante esplorazione sul matrimonio siciliano

Immagini in bianco e nero raccolte come appunti a margine di una partitura che si ripete quasi immutata da secoli, per raccontare con sguardo, a volte austeramente poetico, a volte ironico e disincantato, le sorprese emotive di uno dei riti di passaggio fondamentali della nostra società.

“L’occhio di Franco Carlisi scrive Andrea Camillericoglie continuamente dei “fuori campo” e ce li restituisce, direi proprio da narratore, con straordinaria vivezza e intensità. Le foto matrimoniali di solito anelano all’evanescenza, alla leggerezza, alla purezza, alla solennità. Invece, attraverso lo sguardo di Carlisi, tutto diventa carnale, vissuto forte, reale, senza mezze tinte”.

Ogni fotografia di Franco Carlisiscrive Giusy Randazzo – s’incammina per i rivoli di questo fiume temporale di andirivieni che è il giorno del matrimonio, donandoci l’interezza della sua complessità. Un’aria di sincerità e di autenticità accompagna la lettura, aiutata dagli indizi che l’autore ha disseminato ovunque. Il bianco e nero, il mosso, l’open flash, lo sfumato divengono modi per sollecitare lo sguardo a guardare in direzione del vero e a smuovere dalla fissità ciò che è all’apparenza immobile; invitano ad andare oltre per vedere dentro. Dentro la Sicilia, dentro l’animo umano”.

Alla mostra è anche legata l’uscita della seconda edizione dell’omonimo volume fotografico, arricchita da una nuova antologia di personaggi e di contributi di altri autori che offrono una loro narrazione estemporanea ispirata agli sguardi, ai volti e alle vite fermate nei “clik” di Franco Carlisi.

“Volevo intercettare i sentimenti più intimi delle persone – spiega Carlisi –allontanarmi dallo stereotipo dello sguardo superficiale, dell’esotismo senza cultura. Per questo ho coinvolto un team di scrittori, nell’intento di intersecare i due piani narrativi e creare un legame a doppio filo fra parola e immagine”.

La mostra sarà visitabile tutti i pomeriggi, dal martedì alla domenica, dalle 17 alle 20.30. Ingresso libero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *