Valle dei Templi, arriva il drone che scoprirà aree archeologiche invisibili

|




Stipulata dal Parco Archeologico una convenzione con la Duke University, Istituzione di grande prestigio, nella top 10 delle Università’ americane e nella top 20 a livello mondiale.

Alla scoperta dell’invisibile

Il direttore del Parco Archeologico Valle de Templi di Agrigento, Giuseppe Parello, comunica che “Il Parco ha di recente stipulato una Convenzione con la Duke University, Istituzione di grande prestigio, nella top 10 delle Università’ americane e nella top 20 a livello mondiale, leader nelle digital humanities e in settori di ricerca multidisciplinare”.

Il Direttore del Parco Giuseppe Parello

“Dal primo al cinque agosto-aggiunge Parello- un’equipe dell’Università, diretta dal Prof. Maurizio Forte, avvierà una ricerca nell’area della città antica che prevede la realizzazione di una mappa ad altissima risoluzione del Parco in due e tre dimensioni attraverso l’utilizzo di strumenti multispettrali avanzati e di due tipi di drone: un velivolo come l’e-bee e un quadricopter per i voli a bassa quota”.

“Questo permetterà-conclude l’Architetto Parello- di investigare aree archeologiche e caratteristiche geomorfologiche fino ad oggi non visibili con strumenti tradizionali che permetteranno di avviare nuove ricerche sul campo e probabilmente anche nuovi scavi. Il Parco virtuale poi sarà interamente ristudiato in ambienti di realtà’ virtuale come il DIVE (Duke Immersive Virtual Environment, http://virtualreality.duke.edu/)”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *