Una semplice “molletta” scuote la sensibilità di migliaia di siciliani

|




Valanga di consensi per il progetto Rete Regionale Aperta. Tutti in prima fila contro le discriminazioni.

mollettaA pochi giorni di distanza dalla conferenza stampa sul progetto Rete Regionale Aperta, la campagna promossa dalla Regione con Croce Rossa e UNAR,  continua a incassare consensi e si registrano nuove adesioni. Sindaci, consiglieri comunali, rappresentanti di enti: tutti in prima fila contro le discriminazioni. La pagina Facebook dedicata alla Rete Regionale Aperta è stracolma di “selfie”, segno inequivocabile che il messaggio sia ormai diventato ” virale” e sempre più utenti aderiscono spontaneamente, e in maniera convinta, alla prima, vera, campagna contro ogni forma di discriminazione in Sicilia.

E i numeri parlano chiaro: la pagina Facebook del comitato regionale della Croce Rossa e l’evento #mollettarossa, creata ad hoc per l’occasione,  hanno  fatto registrare in totale, ad oggi,  13500 visualizzazioni e circa 700 Selfie. Il tutto nell’arco di poche settimane.  Con una semplice #mollettarossa si è riusciti a scuotere l’attenzione e la sensibilità di migliaia di siciliani e non solo. Fioccano, infatti, nuove adesioni da parte di utenti di altre regioni italiane che vogliono condividere il messaggio lanciato dalla Rete Regionale Aperta.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *