ULTIMO SONDAGGIO – Sardo vince, Falletti secondo, Messana terzo

|




ELEZIONI. Sei candidati, sei liste, quindici giorni al voto. Più di seicento voti per il nostro sondaggio. Enzo Sardo vince con quasi il 25 per cento dei consensi, Luigi Falletti si piazza secondo con quasi il 23 per cento. Emilio Messana supera di poco il 17 per cento. Carmelo Borsellino si ferma al 16. Biagio Adile e Angelo Cutaia sotto il 10. Guarda i risultati

 

 

*I risultati non hanno valore statistico nè elettorale. Il sistema consente un solo voto da ciascun dispositivo

 

 

Altri articoli della stessa

6 Responses to ULTIMO SONDAGGIO – Sardo vince, Falletti secondo, Messana terzo

  1. TIZIANA Rispondi

    9 maggio 2014 a 10:43

    SARA’ L’UNICA PERSONA CHE POTRA’ RIVOLUZIONARE TUTTO

  2. Barbara Rispondi

    9 maggio 2014 a 12:41

    Come mai non è più possibile votare o visualizzare chi è in vantaggio al momento?
    perchè non visualizzarlo visto che i risultati non hanno valore statistico nè elettorale?

    • Redazione Rispondi

      9 maggio 2014 a 13:18

      Scusi, c’è stato un piccolo problema tecnico che abbiamo ripistinato. Ci scusiamo con lei e tutti i nostri lettori

  3. calogero taverna Rispondi

    10 maggio 2014 a 9:23

    Mi pare che vi siano salti troppo erratici tra i risultati che leggo oggi e quelli dell’altro giorno: non mi paiono convincenti. Vi è una qualche spiegazione? Un improvviso massiccio afflusso? Gioca molto la prevedibile ma non in questa misura affermazione di Falletti?

  4. calogero taverna Rispondi

    10 maggio 2014 a 9:39

    Dovessero essere questi i risultati effettivi avremmo Enzo Sardo sindaco, lista cinque stelle minoranza; Messana e Borsellino spazzati via senza lasciare traccia: una rivoluzione. Che qualcosa bolle nella pentola elettorale di Racalmuto si tocca con mano. Quaranbt’anni di mala gestio non potevano lasciare indifferenti.

  5. calogero taverna Rispondi

    11 maggio 2014 a 10:49

    Chiuso il sondaggio scatta un moto di smarrimento. Che ci dice? Posso assicurare che non c’è nulla di taroccato. Da vecchio ispettore che perde il pelo ma non il vizio ho tentato di gonfiare i voti per un candidato: nulla da fare, il computer pronto a bloccarmi con un gentile ma indiscutibile “grazie ma hai già votato”. Dunque? Due signori che venendo da lontano credevano che fosse una burletta mettersi a capo di una lista per proporsi come sindaci vengono negletti dal sondaggio: ritornate a casa, pare che dicano gli autointervistati da Malgrado Tutto. E le impressioni tattili della piazza, e il luogo magico tra l’Agorà e il BS corrono in tal senso. Cu cci lu fici fari, fuori due. Ne restano quattro. E qui la grande sorpresa: il responso preelettorale sembra dire “Popò Sindaco con dieci consiglieri e la minoranza ai rombanti di cinque stelle”. E gli altri due signori molto più blasonati in partenza? A casa, melanconicamente a casa!! Quando chiedo commenti ai derelitti, questi stizzosamente fanno un altero gesto di supponenza. Piccolo rumore per nulla? Beati loro che ci credono; io ci credo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *