Toscanini, Corsi Universitari di alta formazione

|




Rientrano nel programma europeo Erasmus. L’Istituto stipula accordi con due Conservatori spagnoli.

Coro e orchestra del Toscanini

Coro e orchestra del Toscanini

Dopo il recente brillante successo su RAI UNO in “Conservatori a confronto” che ha visto l’Istituto Superiore di Studi Musicali Toscanini, con sede a Ribera, classificarsi al 2° posto su 32 Conservatori di Musica partecipanti, procede con successo l’internazionalizzazione delle attività didattiche e di ricerca.

Nell’ambito del Lifelong Learning Programme – ERASMUS, il Toscanini ha sottoscritto accordi bilaterali in Spagna con il  Conservatorio Superior de Musica “J. Rodrigo” di Valencia ed il Conservatorio Superior de Música de Málaga: http://www.csmvalencia.es/ http://www.conservatoriosuperiormalaga.com/

Tali accordi sono finalizzati alla reciproca mobilità europea di studenti, docenti e staff sia in entrata che in uscita attraverso l’assegnazione di Borse di mobilità che consentiranno di fare esperienza di studio o lavoro in altro paese della comunità europea.

“Attraverso il Programma europeo ERASMUS– spiega Claudio Montesano, direttore dell’Istituto- offriamo ai nostri studenti dei Corsi universitari di Alta Formazione Musicale l’opportunità di superare la marginalità geografica del territorio agrigentino e di aprire loro nuovi orizzonti culturali e di vita. Sono in contatto e sto lavorando per sottoscrivere altri nuovi prestigiosi accordi internazionali”.

Nell’ambito delle attività di ricerca, il Toscanini comunica che realizzerà due prestigiosi Laboratori di
Ricerca il 27 maggio “Le proiezioni delle microforme nella macrostruttura: analisi della Sonata op. 26 di Beethoven”,
relatore  prof. Marco Stassi, ed il 30 maggio  “Le Forme di Sonata: Beethoven op. 2 n. 3, Mozart K 304 per
violino e pianoforte, Donizetti Do maggiore per flauto e pianoforte”,  prolusione  prof. Marco Stassi, relatori
Studenti del Corso di Analisi delle Forme Compositive: Melissa Alonge, Orazio Spoto e Fabiola Burcheri.

I Laboratori di Ricerca sono anche aperti gratuitamente al pubblico, quale attività istituzionale di diffusione della
Cultura musicale nel territorio, fino ad esaurimento dei posti disponibili e si realizzeranno alle ore 17 nella Sala
Diplomi di via Roma 21 a Ribera.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *