“Telefono Aiuto”, per dire sempre no a qualsiasi violenza

|




Sono trascorsi 11 anni dall’apertura del Centro Antiviolenza e Antistalking di Agrigento. Ecco come li racconta Antonella Gallo Carrabba, coordinatrice del Centro.

Antonella Gallo Carrabba

Antonella Gallo Carrabba

Undici  anni sono ormai trascorsi dall’apertura ad Agrigento del Centro Antiviolenza e Antistalking “Telefono Aiuto”. Tante le donne che in questi anni si sono rivolte al Centro, donne che hanno  trovato operatrici immediatamente pronte ad ascoltarle, supportarle e aiutarle a ricostruire “la loronuova vita”. Donne di tutte le età, mamme, mogli e compagne di uomini con cui fin’ora hanno condiviso una vita fatta di giorni troppo spesso tristi, bui e dolorosi.

Ma la violenza non riguarda solo la donna in quanto madre, moglie e compagna, spesso, infatti,  coinvolge l’intero nucleo familiare, tanti gli adolescenti che in questi anni hanno manifestato il bisogno di esprimere il loro disagio causato dai continui conflitti dei genitori (violenza assistita). Anche chi ha agito violenza non è stato lasciato “solo”…. ma dove è stato possibile si è cercato di intervenire e coinvolgerlo in un processo di presa di coscienza e di elaborazione di tutti quei meccanismi che lo hanno spinto ad attuare “comportamenti violenti”. Sebbene in numero esiguo anche gli uomini hanno trovato il coraggio di chiedere aiuto superando così il pregiudizio legato all’essere vittima di violenza da parte di una donna.

Le  vittime di violenza, prese in carico dal Centro grazie al legame di fiducia che si è creato con l’operatrice hanno trovato il coraggio di denunciare. Fondamentale è stata in questi anni la collaborazione con l’Asp Agrigento e  le Forze dell’Ordine cresciuta attraverso i momenti formativi che hanno permesso lo scambio di prassi operative.
Numerosi sono i servizi che il Centro “Telefono Aiuto” offre gratuitamente alle vittime di violenza intrafamiliare
e stalking: ascolto telefonico, colloqui d’accoglienza, consulenza sociale, psicologica e legale, invio protetto
presso i servizi del territorio e accompagnamento nelle fasi della denuncia.

Il Centro  fa parte della Rete Nazionale Antiviolenza ed è l’unico Centro della provincia di Agrigento ad essere
accreditato dal  Ministero  per le Pari Opportunità in riferimento al numero di pubblica utilità nazionale 1522.
Oltre 7000 le chiamate arrivate:1339 i casi trattati di cui 1081 hanno visto coinvolte le donne e 258 gli uomini, con
un’ età media di 37 anni.
Il Centro è aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì.
Per accedere ai servizi che il Centro Antiviolenza e
Antistalking “Telefono Aiuto” offre gratuitamente basta
chiamare i numeri: 0922/22922      800.961.931
Info@vivereilsociale.it  www.vivereilsociale.it

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *