Stefano Vilardo. Omaggio al poeta che ha “traghettato la Sicilia nella modernità”

|




Fraterno amico e compagno di scuola di Leonardo Sciascia, ieri, Delia, il suo paese, gli ha conferito la “cittadinanza emerita”.

Stefano Vilardo, poeta e scrittore, autore del memorabile romanzo “Tutti dicono Germania Germania“, é tornato – seppur in videoconferenza – al suo paese natale, Delia, piccolo centro del nisseno, un tempo area solfifera e patria di Luigi Russo.

Ieri pomeriggio Vilardo, compagno di classe al Magistrale di Caltanissetta e uno degli amici fraterni di Leonardo Sciascia, ha ricevuto la “cittadinanza emerita” dal sindaco Gianfilippo Bancheri, collegato con la sala consiliare del Comune di Delia dove per l’occasione é stato presentato l’ultimo libro di Vilardo “Garibaldi e il cavaliere“.

Presenti, tra gli altri, Tony Di Caro, presidente del Consiglio comunale e Piera Alaimo, assessore alla Cultura. Sono intervenuti Francesco Virga, presidente del Centro Studi di Marineo, Nicolò Messina, docente di Letteratura Italiana all’università di Valencia ed Emilio Messana, sindaco di Racalmuto e presidente della Fondazione Sciascia, invitato ad intervenire per ricordare il rapporto tra Sciascia e Vilardo, legati da un’amicizia nata tra i banchi di scuola nel 1936.


“Il maestro Vilardo – ha detto Messana – appartiene ad una generazione che ha traghettato la Sicilia nella modernità. Quella generazione, cresciuta negli anni tra le due guerre, è riuscita a trovare una via d’uscita a se stessa e ad offrirla al popolo siciliano. Vilardo – ha ricordato ancora Messana – è un testimone vigoroso di quella stagione, gli anni in cui Sciascia e Vilardo si formarono sono stati anni di grande vivacità culturale e politica. Anni cruciali dove già si disegnava quello che poi sarebbe diventato il grande scrittore di Racalmuto. Vilardo, nel rapporto con Sciascia, riesce ad individuare questa spiccata sensibilità, l’amore per il cinema e per i libri”.

Stefano Vilardo

Nel corso del suo intervento il presidente della Fondazione Sciascia ha invitato Stefano Vilardo, autore tra l’altro del libro “A scuola con Leonardo Sciascia“, a Racalmuto, per incontrare i ragazzi delle scuole. “Delia – ha aggiunto Messana – deve essere coinvolta a pieno titolo nel progetto della ‘Strada degli scrittori’, con Vilardo e con Luigi Russo”.

“Per Delia oggi è una giornata memorabile – ha detto il sindaco Bancheri in collegamento dall’abitazione palermitana di Vilardo – tutti noi riconosciamo il figlio illustre devoto e fedele verso la memoria di un passato che ci identifica e rappresenta”.

Nel corso del collegamento Stefano Vilardo, 96 anni, ha ringraziato commosso la sua città e si é reso disponibile ad incontrare i ragazzi di Delia e di Racalmuto, il paese del suo caro amico fraterno Leonardo Sciascia.
La manifestazione è stata coordinata dalla giornalista Ivana Baiunco.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *