Statale 640, lavori e legalità

|




Prosegue la collaborazione della società “Empedocle” con il Dipartimento di studi europei e della integrazione internazionale dell’Università di Palermo

Un momento della visitaSi è svolto a Racalmuto – presso il cantiere di “Empedocle s.c.p.a.” – il secondo incontro tra i responsabili della società ed il Gruppo di Lavoro del Dipartimento di studi europei e della integrazione internazionale dell’Università di Palermo, presieduto dal prof. Giovanni Fiandaca.
L’incontro fa seguito alla precedente riunione del novembre 2012 presso la sede del Dipartimento a Palermo, alla presenza di un nutrito gruppo di esponenti della “Empedocle” (tra cui il Presidente del Consiglio di Amministrazione ed il project manager) e del dipartimento DEMS.

In quell’occasione vennero esposte e spiegate le complesse attività svolte da Empedocle per la realizzazione dell’imponente opera pubblica.
La collaborazione tra “Empedocle” e l’Università di Palermo nasce da un’iniziativa fortemente voluta dal vertice aziendale che ha ricevuto il positivo riscontro del Prof. Fiandaca, con la conseguente sottoscrizione, il 2 ottobre scorso, di una convenzione per attività di consulenza e formazione che riguarda, in particolare, la verifica delle procedure aziendali adottate per rafforzare le misure della società per l’applicazione del Protocollo di Legalità (sottoscritto tra “Empedocle s.c.p.a.”, le Prefetture di Agrigento e Caltanissetta, la Regione Sicilia e l’ANAS S.p.A.), e lo standard della contrattualistica utilizzato dalla “Empedocle” per le stesse finalità.

“Empedocle”, in realtà, fin dalla sottoscrizione del Protocollo di Legalità, ha adottato un sistema di gestione documentale e di verifiche degliL'incontro si è svolto il 19 aprile accessi creato ad hoc, anche al fine di prevenire i possibili tentativi di infiltrazione mafiosa nelle attività svolte.
Ed è proprio nella volontà di mantenere la dovuta sensibilità ed attenzione a tali argomenti che si deve collocare questa nuova iniziativa.
L’incontro del 19 aprile scorso ha avuto lo scopo, quindi, di fornire al Gruppo di Lavoro del DEMS una visione diretta delle modalità operative e delle procedure aziendali attraverso le quali “Empedocle” svolge la propria attività. In particolare, il sopralluogo ha permesso di approfondire e studiare le procedure operative di monitoraggio e prevenzione sulle attività antimafia adottate da Empedocle ai sensi della vigente normativa in materia e del Protocollo di Legalità, nonché di prendere visione in cantiere di come vengono gestiti gli accessi alle aree di lavoro.
La collaborazione tra “Empedocle” e il DEMS, benché abbia già dato i primi frutti, continuerà anche nel prossimo futuro, per permettere uno reciproco scambio di esperienze e soluzioni.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *