Rubriche

Edit

Amount of short articles:

Amount of articles links:

You can order sections with dragging on list bellow:

  • Rubriche
Salva
Annulla
Reset

Agrigento racconta

Agrigento, quando la buroc

Image - Agrigento, quando la buroc

Il caso di 33 ragazzi sordi che frequentano le scuole medie e che aspettano da mesi un assistente pe

Sabato, 22 Febbraio 2014

Burnia

Il filo rosso delle storie

Image - Il filo rosso delle storie

Un contributo letterario con forte valenza sociale nella raccolta di racconti di Daniela Spalanca U

Giovedì, 6 Marzo 2014

Campo Lungo

Laureato e disoccupato? Qu

Image - Laureato e disoccupato? Qu

Grande successo per la commedia "Smetto quando voglio", opera prima del trentenne Sydney Sibilia. Da

Martedì, 11 Febbraio 2014

Diceria della Ragione

Pipa: i racalmutesi hanno

Image - Pipa: i racalmutesi hanno

Il preoccupante silenzio delle persone perbene nel paese della ragione Visto l'approssimarsi delle

Lunedì, 30 Dicembre 2013

Favara in linea

Paolo, il dj che adesso fa

Image - Paolo, il dj che adesso fa

Favara, la prematura morte di Paolo Varisano, apprezzato dj e animatore di indimenticabili serate, h

Giovedì, 27 Febbraio 2014

Il Taccuino

Adoro la stanza da bagno

Image - Adoro la stanza da bagno

"... e la musica che fa da sempre, liquida , specchio e riflesso, segreta intima" Adoro la stanza d

Martedì, 18 Febbraio 2014

L'editoriale

Cinquecentomila di questi

Image - Cinquecentomila di questi

In queste ore Malgrado tutto taglia il traguardo del mezzo milione di pagine sfogliate e lette. Un s

Lunedì, 20 Gennaio 2014

L'opinione

Ripartiamo dalle voci di c

Image - Ripartiamo dalle voci di c

Felice Cavallaro coordina il dibattito sulle idee per un paese: "Buona iniziativa quella di parlare,

Venerdì, 21 Febbraio 2014

La stanza dello scirocco

Le foto inedite di Enzo Se

Image - Le foto inedite di Enzo Se

ANTEPRIMA ECLUSIVA. Il grande fotografo palermitano avrebbe compiuto 90 anni. Per ricordarlo, i figl

Mercoledì, 26 Febbraio 2014

Lo Scarabocchio

Pedala che ti fa bene

Image - Pedala che ti fa bene

Inno alla bicicletta:  soltanto la sua umiltà le impedisce di volare Andare "a tutto gas" è fuori m

Domenica, 29 Settembre 2013

Piazza Regalpetra

I cilindri del potere e le

Image - I cilindri del potere e le

Si conclude oggi nella galleria dello studio fotografico "Riflessi" di Racalmuto la mostra di pittur

Sabato, 8 Marzo 2014

Ritratti

Ritratti: Frà Diego La Mat

Image - Ritratti: Frà Diego La Mat

L'eretico racalmutese amato da Sciascia bruciato dall'Inquisizione Figlio di Vincenzo e di Francesc

Mercoledì, 15 Agosto 2012

Rubriche - Piazza Regalpetra

Si conclude oggi nella galleria dello studio fotografico "Riflessi" di Racalmuto la mostra di pittura dell'artista agrigentino. Un viaggio nel tempo, tra maschere cappelli e identità perdute

Particolare di un'opera di ErriuPeccato che la mostra è durata solo pochi giorni. E si, perché le opere di Alessandro Erriu – esposte fino a stasera nella galleria dello studio fotografico "Riflessi" di Racalmuto – andavano assaporate meglio per coglierne la pittura pura, senza discorsi né orpelli. E fissare moderni paesaggi e figure, piazze cappelli e cilindri.

Che siamo? - pare chiedersi l'artista – e dove andiamo?

Malinconia e struggente ricordo nei volti che assieme fanno popolo. Masse che non pensano, con molte ombre e senz'anima, che in queste opere fanno da spunto ad uno sguardo insistente alle cose di ieri e di domani: per capire le complessità e i bisogni di oggi in relazione al passato.

Leggi tutto...

Rubriche - Burnia

Un contributo letterario con forte valenza sociale nella raccolta di racconti di Daniela Spalanca

altUn filo rosso sangue lega l'infinita sequenza di avvenimenti che hanno visto protagoniste le donne lungo i secoli.
Donne vittime di violenze fisiche e psicologiche fuori e dentro le mura domestiche. Donne ribelli e contestatrici di soprusi. Donne che hanno pagato con la vita solo perché donne. Donne al centro della storia che celebriamo anche con una festa. Data fatidica quella dell'otto marzo. L'ONU ha istituito per l'otto marzo la "Giornata Internazionale della Donna" per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze subite nel tempo e che, purtroppo, non sono finite in ogni angolo del mondo.
Sempre l'ONU ha indicato nel 25 novembre la "Giornata Mondiale contro la Violenza di Genere".

Leggi tutto...

Rubriche - Sussurri e grida

E' bastato un blitz durato poche settimane e la determinazione cinica dei condottieri che sanno che la via del potere è sempre lastricata di tradimenti e slealtà

Matteo RenziVeni, vidi, vicit. Come un Cesare dei giorni nostri, Matteo il Magnifico s'è preso l'Italia con la velocità del lampo. Con un blitz durato poche settimane e la determinazione  cinica dei condottieri che sanno che la via della gloria e del potere è sempre lastricata di tradimenti e slealtà, ha asfaltato senza alcuna pietà i suoi avversari e si è assiso in trono. Non sappiamo se a lui un Manzoni de noantri dedicherà tra qualche tempo panegirici del tipo "due volte nella polvere, due volte sull'altar" ne se sarà vera gloria.

Leggi tutto...

Rubriche - Vesper

Ritorna dopo tre anni uno degli eventi più attesi e importanti della Sicilia, con l'immancabile maschera simbolo: Peppe Nappa

altTre anni dopo l'ultima edizione, quella del 2011, torna il carnevale di Sciacca. Un "purgatorio" di due anni giustificato dalle due diverse amministrazioni comunali, in carica rispettivamente nel 2012 e nel 2013, dalla mancanza di risorse finanziarie. Anni in cui la pressione fiscale nei confronti dei cittadini è aumentata vertiginosamente e che ha scoraggiato i sindaci dal chiedere con una mano sacrifici alla gente, e con l'altra spendere e spandere per una festa del divertimento dove, visti i chiari di luna, di divertente c'era davvero ben poco.

Leggi tutto...

Rubriche - Favara in linea

Favara, la prematura morte di Paolo Varisano, apprezzato dj e animatore di indimenticabili serate, ha sconvolto un intero paese. Il giovane era uno degli organizzatori del carnevale. I suoi genitori hanno chiesto di non annullare la festa e di dedicarla alla memoria del figlio

Paolo VarisanoGià avrà sistemato la consolle su una delle tante nuvole bianche che arredano il Paradiso. Oltre al suo sorriso e alla sua gentilezza si è portato in Cielo un valigione pieno di cd con basi musicali. Paolo Varisano, il giovane universitario di Favara scomparso improvvisamente per una micidiale micro emorragia della cute definita "porpora", era un apprezzato dj. Appassionato da sempre di musica, terzo figlio di una splendida famiglia di sportivi, (il papà Lillo docente d'educazione motoria e tra i migliori portieri che il Favara calcio abbia avuto negli anni, la mamma Rossella, diplomata Isef, da neo diplomata apprezzatissima fisioterapista e poi docente di scuola primaria a Racalmuto), Paolo ha lasciato la vita terrena in maniera repentina da lasciare increduli tutti.

Leggi tutto...

Rubriche - La stanza dello scirocco

ANTEPRIMA ECLUSIVA. Il grande fotografo palermitano avrebbe compiuto 90 anni. Per ricordarlo, i figli Olivia e Antonio hanno ritrovato una cinquantina di immagini inedite, in gran parte scattate a Racalmuto nel 1966. A settembre saranno in mostra ad Agrigento. Il gioco dei destini che si incrociano: in questa foto anche mia nonna Angelina

Racalmuto, maggio 1966 (Foto di Enzo Sellerio)Oggi Enzo Sellerio avrebbe novant'anni. Ma con quel suo filo di brusca impazienza e di gusto per la beffa se ne è andato due anni prima di festeggiare la cifra tonda. Di certo gli avrebbero dato fastidio discorsoni e celebrazioni solenni. E così, per ricordare i novant'anni di un grande fotografo ed editore, i figli Antonio ed Olivia hanno evitato le parole, riunendo un po' di amici di Enzo e facendo parlare le sue immagini: le foto che Enzo Sellerio aveva scattato e custodito nel suo archivio.

Leggi tutto...

Rubriche - Sussurri e grida

Governo Renzi: l'opinione di Luigi Galluzzo

altEppur si muove. Da qualche ora la nave di Renzi va, è in mare aperto, si offre ai flutti della governabilità. Abbiamo assistito, personalmente l'ho commentato in diretta su Tgcom24, al giuramento dei ministri, abbiamo seguito la mano ferma di Renzi, lo sguardo ansioso della moglie, di grigio vestita, i suoi tre figli, come al primo giorno di scuola. Abbiamo osservato il blu elettrico indossato da Maria Elena Boschi, la più bella del reame parlamentare promossa alle Riforme, il rude Franceschini sostenere che il vero ministro dell'economia è la Cultura, il neo titolare del Lavoro, l'uomo delle cooperative spiegare che bisogna tutelare anche chi un lavoro non ce l'ha.

Leggi tutto...

Rubriche - Burnia

Governo Renzi: l'opinione di Antonio Liotta

altLa realtà politica di queste ultime settimane è ricchissima di fatti che acquistano, inevitabilmente, valore di storia, sono la storia con cui ci rapporteremo ora, domani e nei mesi ed anni che sono davanti a noi.
Nello spirito e senso della rubrica "burnia" è fondamentale analizzare quanto passa, a velocità supersonica, sotto i nostri occhi. Metteremo tutto nello scaffale a "futura memoria" anche se non ci compete il ruolo divinatorio, ma semplicemente, quello dell'analisi -appunto- dei fatti.
Nasce il Governo Renzi. Matteo Renzi Uno, a presagire chissà quali e quanti altri numeri.

Leggi tutto...

Rubriche - Sussurri e grida

Eppure il festival che delude può forse aiutarci a capire cosa accade in questo strampalato Paese

altSan Remo delude gli ascolti, fa quasi flop e tutti i giornali strillano titoli allarmati neanche dipendesse da quel Festival il destino di questa Nazione. Eppure forse il flop di Sanremo, il suo cadere immolato sull'altare della nostalgia canaglia può aiutarci a capire cosa accade in questo strampalato Paese. Sanremo è il sempre uguale a se stesso, è l'eterno ritorno dello stesso rito, delle stesse canzoni, delle stesse facce, degli stessi attori. Che inevitabilmente invecchiano. E' la fotografia del Paese ingessato, della sua incapacità di cambiare, del suo ritrarsi indietro. Quest'anno poi, più che mai.

Leggi tutto...

Rubriche - Agrigento racconta

Il caso di 33 ragazzi sordi che frequentano le scuole medie e che aspettano da mesi un assistente per la comunicazione senza il quale non riescono a seguire le lezioni. La denuncia del M5S. Le precisazioni dell'assessore all'Istruzione Maurizio Masone

L'assessore all'Istruzione Maurizio MasoneAnche 33 ragazzini sordi delle scuole medie di Agrigento hanno diritto all'Istruzione, come tutti gli altri compagni. Eppure, per qualche mese, per garantire tale diritto pare che siano state costrette a intervenire le famiglie, di tasca propria. Questi ragazzi per apprendere hanno bisogno necessariamente di un assistente per la comunicazione, senza il quale non riescono a seguire le lezioni. E con il passaggio di competenze dalla Provincia al Comune hanno subito un disagio, esclusivamente a causa dei tempi burocratici: gli stessi intoppi, di cui spesso ci lamentiamo per altre ragioni, ma, tra queste, ce ne sono alcune che meriterebbero una priorità assoluta.

Leggi tutto...

Rubriche - L'opinione

Felice Cavallaro coordina il dibattito sulle idee per un paese: "Buona iniziativa quella di parlare, confrontarsi, conversare. Un modo per scuotere la comunità, facendo appello a tutte le donne e gli uomini di buona volontà". L'appuntamento domani alle 16 alla Fondazione Sciascia

Racalmuto allo specchio. Idee per un paeseNon potevo sottrarmi all'appello lanciato dal Circolo Unione e da Malgrado tutto per una riflessione aperta sul futuro di Racalmuto. Per una conversazione a più voci. Con le voci di tutti coloro che hanno a cuore le sorti di un paese da mettere davanti allo specchio per una analisi su cosa vogliamo costruire. Non potevo sottrarmi all'invito di coordinare una assemblea aperta in vista delle elezioni di maggio, dopo avere motivato il mio diniego alla lusinghevole proposta di una mia candidatura a sindaco. Proposta lanciata alcuni mesi fa da due esponenti di primo piano nella Sicilia che vuole rinascere, Ivan Lo Bello e Antonello Montante, evidentemente conquistati dalle idee sulle quali negli ultimi tempi abbiamo lavorato. A cominciare dal progetto legato alla "Strada degli scrittori" alla quale continuo a credere, rinnovando però in modo assoluto il diniego. A ciascuno il suo ruolo.

Leggi tutto...

Rubriche - Piazza Regalpetra

"Ricordo i cappelli, i vestiti, le feste e le passeggiate in campagna". Rosalia Messana custodisce la memoria di un tempo: le amicizie, gli antenati, i familiari. Una siciliana insolita: "Sono sempre stata una donna libera e indipendente". E non ha mai rinunciato a un'edizione del festival di Sanremo

La signora Rosalia Messana (foto Salvatore Alfano)Quando è nata lei non c'era ancora Sanremo. Non c'era nemmeno la televisione. Ma del festival della canzone italiana ha visto quasi tutte le 64 edizioni. La prima, andata in onda in tv sessant'anni fa, la ricorda benissimo. Un gruppo di persone incollate davanti a quella scatola nuova che aveva portato il teatro e il cinema nel salotto di casa. Quando è nata lei, non c'era ancora Sanremo, eppure nel suo paese c'era un teatro che funzionava benissimo. Quando è nata lei, era il 1914, a Racalmuto furono uccisi due carabinieri da banditi a cavallo. E nel mese in cui lei è venuta al mondo – era il 21 febbraio di cent'anni fa – al palazzo municipale si discuteva se aderire o no al consorzio idrico del Voltano. Allora come oggi, a gestire le sorti del Comune c'era un commissario governativo. Cent'anni sono passati da allora, ma Rosalia Messana ricorda tutto con illuminata lucidità.

Leggi tutto...

Rubriche - Agrigento racconta

E' in assoluto la prima rievocazione storica dell'arrivo del Santo ad Agrigento. Con il servizio di Anna Maria Scicolone Malgrado tutto anticipa  tutti i particolari dell'evento

altOltre 150 figuranti, inseriti in unico grande corteo, sfileranno nel centro storico di Agrigento, dalle 18 del 22 febbraio. Partiranno dalla piazzetta del Purgatorio fino a giungere a piazza Don Minzoni, passando per via Porcello, Salita Cognata, via San Girolamo, Bibbirria e Duomo. La prima Rievocazione Storica dell'arrivo di San Gerlando, vescovo di Agrigento nel 1088, è uno dei momenti più attesi delle celebrazioni in onore del Santo Patrono, organizzate dall'Arcidiocesi. Vedremo passare, in atteggiamento solenne, i personaggi del tempo: i nobili e il clero, i soldati, gli sbandieratori in festa per l'arrivo del nuovo vescovo. Si rivivranno gli avvenimenti, i riti e le tradizioni della storia medievale di Agrigento.

L'arrivo è previsto intorno alle 20, alla Cattedrale, ai cui piedi ci sarà il momento dell'ambientazione, dell'animazione e dei giochi medievali. Sarà una festa, ma non solo.

Leggi tutto...

Rubriche - La stanza dello scirocco

VERSO IL VOTO. Dal totosindaco alla corrida delle idee. Finora quattro candidati e molti slogan: "Bei frasi, bei paroli". E' il momento di dare risposte concrete. Il dibattito con Felice Cavallaro sulle cose da fare organizzato da Malgrado tutto e dal Circolo Unione

Racalmuto, sala consiliare (Foto Angelo Pitrone)Si racconta di un paesano che, ogni qualvolta seguiva un comizio politico, commentava così: "Bei frasi, bei paroli". A leggere le prime dichiarazioni dei candidati a sindaco di Racalmuto – guarda caso, tutti autopromossi, tutti autodesignati – viene spontaneo ripetere: bei frasi, bei paroli. C'è chi come Giuseppe Brucculeri promette la "normalizzazione", sia pure dentro un "cambiamento". Biagio Adile sogna un "rilancio economico". Carmelo Mulè, candidato unico dell'Udc di cui è anche segretario, sventolando con orgoglio la bandiera della Prima Repubblica, disegna un "futuro ove si respiri l'aria fresca che un certo passato ci ha fatto respirare". Enzo Sardo, già sindaco democristiano all'inizio degli anni Novanta, annuncia la sua "rivoluzione elegante". Bei frasi, bei paroli.

 

Leggi tutto...

Rubriche - Piazza Regalpetra

Il fotografo ha aperto una galleria a Ragusa, dove custodisce i suoi scatti. I ricordi dell'amicizia con Leonardo Sciascia. Il suo sguardo sulla Sicilia dai cento volti

Il fotografo Giuseppe LeoneSorridono i tre scrittori in posa. E sorride anche chi fotografa Sciascia, Consolo e Bufalino alla Noce in quell'estate del 1982. E sorride ancora oggi, guardando questo scatto memorabile, Giuseppe Leone, il celebre fotografo che immortala i tre grandi autori all'ombra della casa di campagna di Racalmuto, dopo una battuta che ha scatenato la risata arguta di Vincenzo Consolo, quella barocca di Gesualdo Bufalino e quella mitica di Leonardo Sciascia. "Mi sono sempre chiesto cosa abbia scatenato quelle risate – ci racconta Leone che siamo andati a trovare nella suo studio-galleria, nel cuore di Ragusa – e riguardando i diversi fotogrammi della pellicola mi sono ricordato che poco prima Sciascia aveva raccontato qualcosa. Ho fotografato tutti i momenti e lo scatto arriva dopo una battuta di Leonardo". E dunque rivive nel ricordo del fotografo della "contea di Modica" non solo quella giornata di luglio in campagna da Sciascia, ma un decennio che gli ha cambiato la vita.

Leggi tutto...