News Provincia e Dintorni

Rubriche - Il Taccuino

"... e la musica che fa da sempre, liquida , specchio e riflesso, segreta intima"

altAdoro la stanza da bagno. Secondo le regole ripetitiva e solitaria . Dicono che ci si va da soli, per prendersi cura di noi e liberarsi dalle scorie, le carni spogliate di sé.

Ma in scoscese aggregazioni,

lì mi ritrovo con mia madre, in attesa dell'acqua che arrivava solo la domenica e io per prima nella vasca, le sue dita leggere e forti, guizzi nervosi gentili a ribadire il rito, la pelle delicata infantile che si macchiava di rosso e per moti lunari altre macchie, in bagno la scoperta del sangue e sempre lo sguardo di lei con la seta offerta insieme ai suoi occhi belli, negato l'accesso ai fratelli e al padre.

Leggi tutto...

Rubriche - Il Taccuino

Ad Agrigento, allo Spazio il Funduck, da oggi al 12 Novembre,  la mostra di Adriana Faranda "Curve di transizione". La presentazione di Annamaria Tedesco


altSe mi si chiedesse oggi cos'è il presente che ne è della nostra identità, come narrare?
Potrei lasciar rispondere i filosofi, passando da Locke Hume James e poi ancora Kirkeggard o Sartre e perché no Nietzsche, oppure far parlare la psicanalisi o meglio la letteratura, il nostro Pirandello ad esempio, ma potrei scegliere di muovermi con dolce amaro piacere visivo, sul filo d'immagini proposto da Adriana Faranda in "Curve di transizione "in mostra dal 6 al 12 Novembre ad Agrigento allo Spazio il Funduck. L'artista , la donna dalle molte vite , con lucidità disarmante è qui capace di presentare un intero processo di costruzione di nuove forme d'identità di cui la maschera è esigenza , simbolo.

Leggi tutto...

Rubriche - Il Taccuino

Storia di voci sincopate e oscure tra mille uguali e mal capitate. I racconti di Annamaria Tedesco

altPerché tormentarsi?
Stamattina è cominciata con le cose "duci", l'abbraccio tra me e i miei figli, la piccola mano di Luciana tra i capelli al risveglio e adesso le tante cose da fare; il fatto è che mi stanco facilmente, allo specchio sono un po' ingrassata però abbronzata, le mestruazioni strane, mai avuto flussi lunghi e copiosi, adesso invece, ma non credo di essere malata, solo più vecchia.
Dovrei darmi da fare, preparare il pranzo e chiamare Carmen. Certo è che dopo il pistolotto di ieri per via della mia indolenza chi la sopporta più, pur di non sentirla , farò tutto io, come al solito. Appena viste è partita con l'arringa
Vuoi guadagnare ? O puoi vivere di rendita? Dì, come potrai permetterti il tuo bel tailleur e tutto il resto? Devi partire tu, col tuo faccino e il tuo corpo atletico li stendi tutti, vedrai la delibera verrà firmata subito, otterremo l'incarico.
Sono stanca
Non si vede

Leggi tutto...

Rubriche - Il Taccuino

Il racconto di Annamaria Tedesco, fresco come un bicchiere di prosecco

Il racconto di Annamaria TedescoUna sera, alto nervoso asciutto, Frank arrivò da una gara di pesca con un sorriso tronfio sulla sua bella faccia da pugile. Sua sorella, il mozzo da lui preferito e nuotatrice perfetta, gli corse incontro festosa, saltandogli al collo. Lei lo invidiava, per la sua forza e soprattutto invidiava le sue storie, spesso lo aspettava su fino a tarda notte per sentirsele raccontare e lui era felice di farlo, perché era l'unica in famiglia che non se n'annoiava mai e bastava che lo guardasse con quei suoi occhi da cerbiatto aperti e luminosi, perché lui parlasse felice.

 

 

Leggi tutto...

Rubriche - Il Taccuino

L'ultimo capitolo. Si conclude il romanzo a puntate di Annamaria Tedesco

Follia in salotto. E' la fine

La zia TeresaErano passati pochi minuti, le urla al di là della porta si facevano sempre più forti, Giulia supplicò Mario d'entrare, finalmente arrivò anche Salvatore che si attaccò al campanello. Antonio aprì e ridendo disse: - Accomodatevi, accomodatevi, vedrete che bello spettacolo in salotto, lei no - indicando Giulia.

Mario fece un cenno alla moglie e Giulia restò ferma sul pianerottolo. Antonio li precedette, giunti in salotto cominciò a passeggiare e a dare ordini a Teresa che era truccata e vestita come fosse una prostituta.
- Pigliami l'acqua.

 

 

Leggi tutto...