“Signori politici trovate i soldi anche per gli studenti disabili”

|




Gli attivisti del M5S del meetup Agrigento e del meetup Valle dei Templi tornano sul problema del ritardo nell’avvio del servizio di assistenza per gli studenti con disabilità sensoriale.

disabiliGli attivisti del M5S del meetup Agrigento e del meetup Valle dei Templi tornano ancora una volta alla carica per denunciare i ritardi relativi all’avvio del servizio di assistenza degli studenti con disabilità sensoriale. In una nota diffusa nella giornata di oggi ricordano, in premessa, che “una società può dirsi civile solo se sa garantire i diritti più elementari dei suoi soggetti più svantaggiati”.

“Per tale motivo-scrivono gli esponenti del M5S- riteniamo inaccettabile l’annunciata possibilità che forse anche prima del prossimo mese di dicembre potrebbe venire sospeso il servizio di trasporto a beneficio degli studenti delle secondarie superiori della provincia con handicap grave. Servizio tra l’altro che partirà in ritardo.

Se c’è anche un solo euro in cassa, quello va speso innanzitutto per chi è più svantaggiato. Non accettiamo   che semplicemente si “auspichi” che tale sacrosanto diritto sia garantito anche dopo dicembre, come scrive il commissario straordinario alla Provincia regionale. Vogliamo piuttosto che tale diritto non sia in alcun modo messo in discussione.

Noi attivisti dei meetup Agrigento e Valle dei Templi del Movimento Cinque Stelle siamo indignati per la scarsa attenzione che le amministrazioni manifestano nei confronti degli studenti disabili.

Abbiamo scuole con barriere architettoniche in molti comuni della provincia di Agrigento, il servizio di assistenza scolastica e domiciliare per gli studenti disabili sensoriali partirà anche quest’anno con grave ritardo e solo per chi ha disabilità molto grave, gli insegnanti di sostegno si riducono di anno in anno.

Le famiglie di questi ragazzi spesso non sono adeguatamente ascoltati negli uffici e vivono indescrivibili umiliazioni e vere e proprie vie crucis per ottenere un po’ di attenzione verso i loro figli.

Sono stati costretti a ricorrere al Tar perché vengano riconosciuti diritti costituzionali. Si sono pagati di tasca propria con grandi sacrifici gli insegnanti di sostegno lo scorso anni scolastico. Adesso basta!

Se trovate i soldi per premiare dirigenti e funzionari in città dove i servizi non funzionano e i bilanci sono fallimentari, dovete, signori politici, trovare i soldi anche per gli studenti con disabilità.

Noi attivisti dei meetup Agrigento e Valle dei Templi del Movimento Cinque Stelle pretendiamo pertanto che il commissario straordinario alla Provincia di Agrigento scriva un nuovo comunicato in cui ci assicura che i soldi per il trasporto dei ragazzi con handicap grave ci sono oggi e ci saranno anche nei prossimi mesi e che il servizio-concludono gli attivisti del M5S- verrà garantito dal primo all’ultimo giorno di scuola. Senza ma e senza se”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *