“Signor Sindaco, vuole anche lei aspettare l’ennesima tragedia?”

|




Da Udine ci scrive Alfredo Mendolia, un cittadino di Racalmuto che segnala un grave pericolo che si annida da anni in via Del Carretto.

Via Del Carretto

Via Del Carretto

“Gentile Direttore,

sono Alfredo Mendolia di Racalmuto, comproprietario della casa di abitazione sita in via A. Gramsci, angolo via del Carretto .

Come è noto, in via del Carretto ai numeri civici 5 e 7 sorge un edificio in condizioni di abbandono e di pericolo per l’incolumità pubblica.

Le parti pericolanti del fabbricato (censito presso l’ufficio del territorio, sez. catasto al foglio 32) rischiano di cadere sul tetto della abitazione di cui sono comproprietario.

Il pericolo che tale situazione può provocare direttamente alla mia proprietà e alle persone che vi abitano non viene scongiurato dalla Ordinanza del 15/03/2010 con la quale il Sindaco Prof. Petrotto Salvatore poneva la zona in posizione di sicurezza, transennandola, a seguito dì precedente Ordinanza n.24 del 13 marzo 2010 ,emanata congiuntamente dal Dirigente del Settore IH del comune di Racalmuto Architetto Accursio Vinti e dal Sindaco Prof. Petrotto, con la quale si intimava ai proprietari dell’immobile pericoìante di provvedere alla sua demolizione.

Poiché dalla Ordinanza di demolizione n.24 del 13 marzo 2010 sono passati ben 4 anni, durante i quali è sicuramente aumentato lo stato di pericolo dell’edificio, noi proprietari dell’immobile sito in via A.Gramsci angolo via del Carretto ci chiediamo per quanto altro tempo dobbiamo continuare a vivere nell’angoscia che l’edificio perico­lante ci caschi addosso.

Dopo l’Ordinanza contingibile ed urgente del 2010 del Sindaco di Racalmuto, a fronte
della sua inesecuzione ci siamo rivolti, per salvaguardare il diritto alla nostra incolumità fisica, tramite un legale della zona, alle competenti autorità istituzionali, che finora , per quello che consta a. noi proprietari dell’abitazione a rischio,non si sono ancora mosse. Con la presente segnalazione ci rivolgiamo ora pubblicamente al nuovo Sindaco Emilio Messana, che sembra aver a cuore le giuste istanze della cittadinanza, e gli chiediamo: Signor Sindaco vuole anche lei aspettare che arrivino a Racalmuto le telecamere della televisione per raccontare l’ennesima tragedia che si poteva evitare?”

L’invio di questa lettera è stato preceduto da una lunga conversazione telefonica che ho avuto con il signor Mendolia, al quale ho garantito che l’avremmo senz’altro pubblicata. Il racconto che Mendolia fa della situazione di via Del Carretto mi sembra ampiamente  dettagliato e documentato. Mi chiedo come è possibile che nessuno sia ancora intervenuto. Ritengo che a questo cittadino di Racalmuto si debba, innanzitutto, e subito, una risposta, una spiegazione da parte dell’ufficio tecnico. Mi auguro, inoltre, che il sindaco Messana, al quale non si può addebitare, allo stato attuale, alcuna responsabilità, in quanto da poco insediatosi, possa subito intervenire dando seguito ad una ordinanaza che, a quanto pare, tutti al Comune hanno dimenticato.

E.T.

Altri articoli della stessa

One Response to “Signor Sindaco, vuole anche lei aspettare l’ennesima tragedia?”

  1. Roberto Salvo Rispondi

    24 giugno 2014 a 10:57

    Sarebbe interessante, se il giornale facesse una indagine per capire cosa porta all’inerzia di questo problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *