Semplicemente Fotografare Live, una grande mostra dal mondo di Facebook

|




Dal 27 al 28 settembre due giorni all’insegna della buona fotografia a Novafeltria. L’iniziativa nasce dall’omonimo gruppo Facebook. Tutti i fotografi partecipanti e le loro foto. LEGGI E GUARDA LE FOTO.

Al via nei giorni 27 e 28 Settembre, il primo evento fotografico organizzato da Giorgio Rossi e Lia Alessandrini. Due giorni all’insegna della buona fotografia con mostre personali e collettive, workshop fotografici e dibattiti sulla fotografia.

L’iniziativa nasce dal gruppo Facebook “Semplicemente fotografare” che vanta circa 2500 iscritti tra fotografi italiani e esteri, un gruppo che è nato e si è sviluppato con l’intento di condividere la passione per la fotografia, con un mix di nomi importanti della fotografia italiana, professionisti e fotoamatori con tanta voglia di imparare i segreti della fotografia, una piazza virtuale dove ci si confronta e ci si scambia consigli e pareri. In questo evento alla quale ho il piacere di partecipare, sarà presente anche Racalmuto con 10 scatti, quasi tutti inediti, che raccontano la Festa del Monte, fotografie che mostrano il lato religioso e quello pagano mischiarsi nel fragore di quei giorni.

Di seguito i 24 fotografi che esporranno  nella due giorni di Novafeltria.

1-MASSIMILIANO ANGELONI- Da sempre “fotografo di persone” predilige la fotografia dove il protagonista sia l’elemento “umano”: dal reportage, alla moda, ai matrimoni. I suoi servizi fotografici sono pubblicate da testate italiane ed estere. Fotografo esclusivo dei fotoromanzi Grand Hotel per la casa di produzione The Best. Collabora con la rivista Fotografia Reflex. Fondatore e docente della scuola di fotografia Riflessifotografici.com. Dal 2005 è il fotografo ufficiale del Tae kwon do CSEN.Nel 2010 ha fondato Riflessifotografici.com, portale di cultura fotografica e l’omonima etichetta di produzione cinematografica per la realizzazione e la promozione di film indipendenti.In qualità di direttore della fotografia è stato uno dei pionieri dei moderni sistemi reflex digitali e della loro applicazione nel campo cinematograficoFotografo per Fujifilm Italia –  Photoshow 2012

Giudice MASSIMILIANO ANGELONI

 

2-LIA ALESSANDRINI & GIORGIO ROSSI – Un account duplex su facebook, due sguardi, una passione condivisa e coltivata insieme: Lia & Giorgio. Insieme condividono un monolocale webbico le cui pareti sono tappezzate di fotografie.

Giorgio, oltre 30 anni come fotografo professionista, Lia oltre 30 anni e basta. Giorgio specializzato in fotografia di ambiente, architettura e paesaggio, dopo anni di collaborazione fotografiche per testate una volta importanti ed ora chiuse causa crisi editoria, aveva smesso di fare click. Le mostre, l’illustrazione di libri, la partecipazione a rilievi per il Comune di Roma, Ass. Cultura, Ufficio Ville Storiche e altro, erano ormai un ricordo. E’ stato l’incontro con Lia a fargli tornare e crescere la voglia di tuffarsi nel mare di gitale. Insieme a Lia hanno scelto di dedicarsi a progetti e serie di fotografie.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

3-DANIELE D’AMATO- Daniele nasce nel 1969 a Casarano, un piccolo paese del basso Salento dove tuttora vive e lavora. Insegna informatica negli Istituti Tecnici, è Presidente dell’associazione Photosintesi, Direttore Editoriale della testata giornalistica IVISIVI, amministratore dello studio fotografico Comunickare e redattore di Fotografia Reflex. E’ delegato regionale UIF (Unione Italiana Fotoamatori) per la Puglia e insegna Linguistica delle immagini e Metodologia del Portfolio nella scuola di Fotografia Photosintesi.

Giudice DANIELE D'AMATO

4-GIULIO LIMONGELLI- Nasce a Bari nel 1963. Inizia una sua attività autonoma nel 1985, occupandosi sia di fotografia per Aziende (commerciale, pubblicitaria) sia per privati. Sul finire degli anni 90 inoltre insegna Fotografia presso Enti ed Istituti per la formazione professionale della Regione Puglia. Nel 1992 si trasferisce a Bologna, dove tuttora risiede e svolge la sua attività di Fotografo ed Artigiano con un negozio/studio/laboratorio  ed  anche un’attività didattica con Corsi e Workshop di approfondimento di Fotografia e Camera Oscura.

Giudice GIULIO LIMONGELLI(1)

5-RENATO GRECO – nasce a Lecce nel 1973. Vive a Venezia .Ha iniziato a fotografare a 10 anni “prendendo in prestito” la Yashica Fx3 del  padre e la Mat 124G del nonno. Lavora per il Servizio Videocomunicazione di Venezia occupandosi di fotografia istituzionale, giornalistica, documentaristica, fonica, ripresa e montaggio video, ha collaborato e pubblicato negli anni con testate giornalistiche e Tv di tutto il mondo. Ha un blog personale e collabora su un forum che dedicato ai sistemi Mirrorless CSC.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

6-PIERO PARISI-  nasce Messina il 28/07/1962. commerciante, appassionato di fotografia, teso costantemente a  migliorare il suo “occhio”  attraverso libri , mostre, riviste del settore, consigli e segreti dei più esperti,  guardando opere di altri appassionati che condividono la sua passione.Ha partecipato a numerosi workshop, tra i quali il più importante una due giorni full-immersion con il Maestro Oliviero Toscani , a mostre collettive.

Giudice PIERO PARISI

 

7-MAURO RAPONI- Vive e lavora a Roma dov’è nato nel 1966. Ha formazione artistica ed è laureato in storia dell’arte contemporanea. Interessato da sempre alle arti visive, cinema e fotografia, Dal 1996 lavora come video reporter ed autore di documentari d’arte e cultura e programmi per la Rai, dal 1999 è regista e ideatore,insieme al critico d’arte Philippe Daverio, del fortunato programma d’arte Passepartout, per Rai3. Fotografa da sempre ma negli ultimi anni si è avvicinato a quest’attività in modo più analitico frequentando corsi di teoria, storia e tecnica fotografica presso alcune interessanti realtà culturali della capitale come le associazioni Officine Fotografiche e Laboratori Visivi.

Giudice MAURO RAPONI

8-DENNIS ZILIOTTO- La fotografia è arrivata abbastanza tardi nella mia vita ma per fortuna le passioni sono senza tempo, così a 20 anni ho preso in mano la mia prima macchina fotografica senza sapere che dopo qualche tempo il mio desiderio sarebbe stato quello di far diventare questa passione il mio lavoro. Da circa un paio d’anni mi sto dedicando alle antiche tecniche fotografiche in particolar modo a quella del collodio umido. Questa tecnica risale al 1850, si eseguono fotografie su lastre di vetro (ambrotype) e alluminio (tintype) mediante un procedimento lungo e complicato. Sono nato a Noventa Vicentina in provincia di Vicenza nel Luglio del 1970, ora risiedo a Monselice in provincia di Padova dove gestisco la mia Bottega Fotografica.

DENNIS ZILIOTTO(1)

 

9-MAX ALLEGRITTI – nasce a Milano nel 1979. La continua ricerca di bellezza, di significato, quello struggimento davanti alle cose più semplici., lo spinge a riavvicinarsi alla fotografia nel 2007 con l’ acquisto della mia prima reflex digitale “Perchè quando scopri che la fotografia ti permette di tirar fuori tutta la bellezza di ciò che ti circonda, non puoi più farne a meno.Chi può fare a meno della bellezza?” Da quasi un anno scatta quasi esclusivamente con una Rolleiflex T 75/3.5.

Giudice MASSIMILIANO ALLEGRITTI

10-MAURO CAPELLI- L’ interesse per la fotografia nasce nel 2011 e da autodidatta sperimenta questa mia passione iniziando dai classici generi “Paesaggio” e “Ritratto”. Dopo molteplici esperienze si avvicina con curiosità e poi con sempre maggiore entusiasmo, alla fotografia di strada e qui trova la sua dimensione e la sua inclinazione naturale nel saper cogliere quello che accade intorno a se. Tutto questo lo porta inevitabilmente ad avere una consapevolezza maggiore per quello che è l’attimo, il momento magico dell’accadere di un  qualche cosa, e da qui la necessità di fermare il fatidico momento, come se il pensiero avesse già immortalato ciò che sta per sopraggiungere.

Giudice MAUROCAPELLI

11-BRUNO PANIERI- nasce e vive a Roma.  Apprendista stregone che si era allontanato per alcuni anni alla fotografia dopo averne fatto una delle tante passioni in giovane età, accanto alla lettura e alla musica jazz. La fotografia digitale gli ha permesso di ricominciare, superando la sua pigrizia in camera oscura ed è stato un vero punto di svolta. Gli piace cambiare spesso macchina fotografica e provare di tutto, non tanto per amore della tecnologia, ma per l’amore per la sperimentazione empirica. Da qualche mese, e scoppiata la passione per la pellicola e da quel giorno   ha ripreso preso in mano la vecchia Canon FTB di suo padre con il suo 50 millimetri.

Giudice BRUNO PANIERI

12-PAVEL VAVILIN – Nato nel 1971 a Gorky (URSS) Trasferito in Italia nel 1993. Conseguito gli studi di filosofia e teologia ad Assisi e a Roma. Attualmente vive a Roma. La prima macchina fotografica è stata la Smena-8M e ancora bambino passava le ore in giro a scattare e le ore in camera oscura per ricreare le immagini catturate. Scattava sempre in BN perche’ è daltonico. Essere daltonico gli ha sempre permesso di difendere la propria visione della realta’. “Sono nato in URSS. Sono nato in un paese che non esiste piu’. E questo mi spinge in continuazione a ritrovare quello che non c’e’ sia nei rapporti con le persone che con le cose.”

Helios 44-3

13-MARCO ANDOARDI – nato a Torino nel 1973. Nel 2007, grazie ai docenti di un corso di fotografia di ritratto, la sua passione prende un nuovo slancio, alla semplice azione del fare fotografia si affianca il desiderio di conoscere la storia e gli autori del passato, leggendo e visitando mostre il suo fotografare si arricchisce e diventa più consapevole.  L’essere umano, mai banale sempre interessante, è l’oggetto del suo fotografare, soprattutto quando è ancora piccolo, con la sua spontaneità.

Giudice PIERO PARISI

14-BIANCA ROMANELLA- Nasce nel 1972 e vive tra le Marche e il Piemonte. Inizia a scattare con il digitale, tardi e quasi per gioco alternandolo all’analogico, al medio formato che adora. L’amore per la fotografia, per la sua storia, per i personaggi che ne fanno parte, cattura subito la sua curiosità. Da li inizio una sorta di ricerca personale, basata sull’”estetica della decadenza”, dei “luoghi non luoghi”, di ciò che è passato ma che si vuole ritrovare. Adora gli scatti “non costruiti”. Non crea mai dei “set”. Si diverto molto anche con la “street photography” Fotografa tutto ciò che attira la sua attenzione. Tutto ciò che le regala un’emozione.

Giudice BIANCA ROMANELLA

15-CLAUDINE  TISSIER & FABIO CAMPO- Sono insegnanti per deformazione professionale e artisti eclettici e poliedrici, spesso incompresi. Spaziano dappertutto: scrittura, filmmaking, fotografia, arti figurative e plastiche, web designer. Non si facciamo mancare nulla. Vivono tra Nizza e Bologna ma viaggiano appena possibile, spesso in Asia e particolarmente in India

16-IVANO CHELI- Vive e lavora tra Italia e Svizzera. Fotografa da oltre 30 anni, sempre con la curiosità e la voglia di trovare la bellezza intorno a se. Guarda la realtà a 360 gradi. Lo attraggono le linee pure e perfette della natura, il gioco degli occhi e delle pieghe in un volto, i grafismi urbani, i contesti anche estremi e abbandonati, le scene limpide e pulite. Gli piace viaggiare e realizzare reportage di viaggio.

IVANO CHELI

17-ANDREA URBINI- Nato 30 anni fa a Novafeltria, Inizia a  fotografare circa 10 anni fa. Continua a fotografare per passione tutto quello che lo circonda, sperando di cogliere al meglio ciò che prova nell’istante un cui scatta, per poi riviverlo guardandolo.

Giudice ANDREA URBINI

18-DIEGO BARDONE- Nato a Milano nel 1963. Una passione fotografica  “nata”  a 25 anni, ha collaborato con “Il Manifesto” per alcuni anni, poi la vita lo ha portato “altrove”, ma la  passione non  si è mai sopita. Nei suoipensieri non c’è niente di meglio che essere di fronte ad una fotografia in BN: non si può scappare, si possono chiudere gli occhi, ma alla fine, si può essere sicuri che non scomparirà come un’immagine che scorre sopra uno schermo. Del nero, del bianco e nel mezzo una infinita scala di grigi: questa è la vita, questo è Diego e la sua passione.

Giudice DIEGO BARDONE

19-PRIMO CASSOL- nasce a Vicenza nel 1952. Vive e lavora ad Arco.Autodidatta, in epoca recente vede la fotografia in maniera diversa e più profonda, frequentando Nunzio Battaglia e Sandro Iovine in occasione di un work shop da loro organizzato in Trentino, incontro che affronta il tema della Grande Guerra e dal quale nasce il suo primo lavoro compiuto, “Riflessi: oltre il conflitto”.La fotografia di Primo Cassol nasce sempre da uno impegno sociale e abbraccia una massima di Luigi Ghirri secondo cui la fotografia va praticata, sporcata dall’incontro col reale e, per rendere giustizia a questo reale, lo stile non deve essere in funzione di se stesso ma deve piegarsi alle esigenze ed ai bisogni degli stimoli che l’ambiente propone.

Giudice PRIMO CASSOL

20-LUCIO BARABESI- Nasce a Montalcino (Si)  una cinquantina di anni fa. Appassionato di arti visive. Una decina di anni fa si compra una macchinetta fotografica digitale un pc ed inizia a smanettarci su, negli ultimi sei anni ci si è messo d’impegno leggendo molto provando anche la pellicola e divertendosi un sacco. Ha collaborato per un anno con l’agenzia Impres di Siena insieme a Mirco Lucaroni “una foto al giorno” una mostra a Follonica Beach ed adesso una a Siena . Sperimentatore di varie tecniche e tematiche adesso si diverte molto con l’infrarosso . Vive a Siena e fa l’operaio non disegna più,  scatta solo troppe fotografie.

Giudice LUCIO BARABESI

 

21-MARCO BUCCI – Fotografo amatore con base a Rimini e Milano, Marco cerca nella bellezza femminile un modo per esprimere i suoi pensieri e quelli di chi ritrae. Non disdegna di riprendere anche paesaggi, cose o semplici momenti di quotidianità; tutto concorre a creare la sua visione della vita che riporta nelle proprie fotografie.

Giudice MARCO BUCCI

22-MASSIMILIANO GIULIANI- Nasce a Novafeltria nel 1971, grazie alla sua passione di computer e tecnologia si avvicina al mondo della fotografia fin da piccolo, prima utilizzando le prime analogiche compatte e poi con i primi risparmi acquistando la sua prima reflex analogica. Da circa un anno ormai questa passione sta diventando parte integrante della sua vita, e si è ormai specializzato in quello che è la fotografia d’insetti. Haaperto anche un gruppo su facebook“Diversamente Macro” collegato a questo genere di fotografia, proprio per aiutare tutte quelle persone che si vogliono avvicinare a questo fantastico mondo.

Giudice MASSIMILIANO ANGELONI

23-GIAMPIERO BIANCHI – Dopo una breve parentesi lavorativa negli studi di grafica parigini, nel 1997 ritorna nel Montefeltro e comincia ad occuparsi di fotografia, design, brand territoriale. Ideatore di un movimento culturale che recupera l’antico “otium” come base per nuovi paradigmi creativi e di cui fa parte “Cieli nel Montefeltro”, come progetto all’interno del movimento“otium nel montefeltro” queste foto sono il risultato di attese in un arco di tempo che va dal 2005 al 2012, alla ricerca di quella luce del paesaggio che fu una piacevole scoperta del primo rinascimento. La stessa luce che ora è figlia di un desiderio, quello di fare del Montefeltro una patria della convivenza civile attraverso la bellezza, quello di un luogo dove vivere bene e infine quello di creare un’economia attraverso il mercato delle idee e della creatività.

GIAMPIEROBIANCHI(1)

24 – Alessandro Jyoti Giudice Nato a Agrigento il 01/01/1984 . Vive in Sicilia e la sua vita si divide tra Palermo, Agrigento e Caltanissetta. Dal 2005 fotografo Free Lance, titolare dello studio fotografico Jyoti Giudice nel palermitano, lavora per la scuola di fotografia della fotografa Contrasto, Shobha Battaglia “Mother India School” con la quale organizza workshop fotografici in Italia. Direttore di fotografia in ambito cinematografico ha lavorato per il cortometraggio Jarovoe, selezionato per il 67° Festival de Cannes e nei maggiori festival internazionali del cinema. Si occupa di fotografia reportage, realizzando progetti fotografici e mostre. Gestisce le rubriche fotografiche “Sguardi” sul giornale Malgrado Tutto e “Lux in memoria” sul sito e magazine Camera Raw..

ALESSANDRO JYOTI GIUDICE

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *