“Sciascia, da Parigi a Regalpetra”

|




Racalmuto, iniziano le celebrazioni per ricordare il XXV anniversario della scomparsa dello scrittore. Al via il grande tour “La Strada degli Scrittori”.

Leonardo Sciascia

Leonardo Sciascia

Domani, venerdì 5 settembre, iniziano a Racalmuto le celebrazioni del venticinquesimo anniversario della scomparsa di Leonardo Sciascia programmate dall’assessorato alla Cultura del Comune e dalla Fondazione Sciascia. Alle ore 19,00, nell’atrio del Palazzo di Città, apertura del Grand Tour dei saperi e dei sapori della “Strada degli scrittori”, iniziativa della Regione Siciliana che si snoderà fino al 12 settembre tra Agrigento, Caltanissetta, Porto Empedocle, Racalmuto, Favara e Sciacca. Il giornalista del “Corriere della Sera”, Felice Cavallaro, ideatore del progetto, illustrerà le iniziative alla presenza del presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana  Giovanni Ardizzone e di altre numerose autorità che partecipano all’evento.

Dopo i saluti del sindaco Emilio Messana, dell’assessore alla Cultura Salvatore Picone e del presidente del Consiglio comunale Ivana Mantione, si aprirà il momento dedicato al rapporto tra Sciascia e la Francia dal titolo “Sciascia, da Parigi a Regalpetra”. Il traduttore delle opere di Leonardo Sciascia in Francia Jean-Noel Schifano donerà alla Fondazione Sciascia i manoscritti de “L’affaire Moro” e “I Pugnalatori”, mentre Antonio Di Grado, direttore letterario della Fondazione, ricorderà il critico Claude Ambroise, cittadino onorario di Racalmuto, scomparso recentemente.

L’appuntamento con “La strada degli scrittori” a Racalmuto tornerà il 12 settembre con la conclusione della prima edizione del Grand Tour in piazza Umberto I: saranno ricordati i 60 anni della Rai in Sicilia, con uno dei fondatori, il novantenne Aldo Scimè, i 200 anni dell’Arma dei Carabinieri, alla presenza del comandante della Legione “Sicilia” Gen. Giuseppe Governale. Lungo la via Garibaldi, nei pressi della statua di Sciascia, si esibirà la Fanfara dei Carabinieri. Le manifestazioni della “Strada degli scrittori” – il percorso legato alla nuova SS 640 i cui lavori di ammodernamento a quattro corsie dell’Anas sono in corso guidati dalle maestranze della Cmc di Ravenna che segue con attenzione il progetto sulla strada dedicata a Sciascia, Pirandello, Rosso di San Secondo, Russello e Camilleri – sono realizzate dal Distretto Turistico Valle dei Templi di Agrigento.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *