Sciacca, via libera al Carnevale

|




Approvata dalla Giunta la delibera dell’edizione 2018.

altVia libera all’edizione 2018 del Carnevale di Sciacca. La Giunta ha approvato con propria delibera le direttive predisposte dall’Assessore al Turismo sulla redazione del bando che è stato già predisposto e sarà pubblicato nelle prossime ore.

“Stiamo cercando –spiegano il sindaco Francesca Valenti e il vicesindaco e assessore al Turismo e allo Spettacolo Filippo Bellanca-di rispettare la tradizione e di non snaturare la festa, introducendo allo stesso tempo innovazioni ed equilibrando l’utilizzo di risorse finanziarie”.

Il Carnevale di Sciacca si svolgerà dall’8 al 13 febbraio 2018. Le sfilate dei carri allegorici inizieranno sabato 10. Sfileranno 5 carri allegorici di categoria A e 2 carri di categoria B (cosiddetti minicarri), oltre al carro simbolo del Peppe Nappa. Con la prossima pubblicazione del bando, vengono fissati i termini per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione. Le associazioni culturali, regolarmente costituite e con sede legale a Sciacca, dovranno presentare le istanze al Protocollo Generale del Comune entro le ore 13 del 30 ottobre 2017. Ciascuna associazione culturale può presentare una sola istanza per la realizzazione di un carro allegorico. Nel bando, sono specificate le modalità di partecipazione, i criteri di valutazione, le caratteristiche dell’allestimento dei carri, degli inni e dei copioni, i premi. Nella delibera di Giunta comunale, ci sono gli indirizzi dell’Amministrazione comunale.

“Oltre alle tante novità inserite nel programma della festa, già ampiamente divulgate dalla stampa nei giorni scorsi, – aggiungono il sindaco Francesca Valenti e il vicesindaco Filippo Bellanca – possiamo dire con soddisfazione che il bando della prima edizione organizzata dalla nostra amministrazione, può contare sul parere di regolarità finanziaria da parte dell’ufficio di ragioneria. Tutto ciò consentirà alle associazioni culturali che realizzano i carri allegorici di lavorare in assoluta serenità, nel rispetto di quanto previsto negli accordi tra ente organizzatore e partecipanti al concorso. Ora andiamo avanti tutti insieme per fare dell’edizione 2018 del nostro Carnevale un appuntamento che sia di gioia e sorrisi, ma anche di attrazione turistica e culturale”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *