Sciacca, Carnevale spostato all’8 e 9 marzo

|




A causa del maltempo gli ultimi due giorni di festa nel week end

altLe ultime due giornate del Carnevale di Sciacca si svolgeranno sabato 8 e domenica 9 marzo 2014. Gli organizzatori hanno annullato per il maltempo le manifestazioni previste per ieri e anche per oggi. Sabato 8 marzo ci sarà la ripresa della sfilata dei carri allegorici e dei gruppi mascherati e della recita dei carri. Domenica 9 marzo ci sarà la sfilata dei carri allegorici con il completamento delle recite e il rogo del Peppe Nappa.

“La scelta – spiegano il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore Salvatore Monte – è stata assunta per le persistenti avverse condizioni meteorologiche, che avrebbero impedito il regolare svolgimento del corteo mascherato ieri e oggi. Una decisione presa dopo una fitta interlocuzione con il Servizio meteorologico dell’Assessorato Regionale all’Agricoltura e una continua consultazione delle previsioni del tempo che davano nella giornata di ieri e di oggi forte pioggia e temporali come di fatto è poi avvenuto. Situazione climatica che faceva venire meno le condizioni di sicurezza e avrebbe messo in pericolo e a disagio i gruppi mascherati, i carristi e gli stessi partecipanti alla festa”.

Per le stesse ragioni di sicurezza, si sottolinea, è stato sospeso sabato scorso lo spettacolo in ossequio a norme precise sullo svolgimento dei pubblici spettacoli, molto più rigide rispetto al passato, e facendo seguito alle prescrizioni espresse dalla Commissione Pubblici Spettacoli nel dare il proprio parere per l’agibilità del palco e dei luoghi interessati dall’evento, parere così espresso: “Resta inteso che in caso di avverse condizioni meteorologiche, la manifestazione dovrà essere interrotta tempestivamente” .

E’ stata, si evidenzia, una decisione sofferta ma improntata al senso di responsabilità e che ha tenuto conto della necessità di salvaguardare tutte le componenti della manifestazione. “Non potevamo esporre le maestranze – affermano il sindaco di Paola e l’assessore Monte – ed in particolare i numerosi ragazzi componenti dei singoli gruppi mascherati alle intemperie e nel contempo doveva essere rispettato il lavoro svolto dai carristi e da tutti coloro che per mesi si erano impegnati nella preparazione dell’evento e che non avevano potuto esprimersi anche sotto il profilo artistico. Un particolare ringraziamento va alle Associazioni culturali e alla ‘C.g.e’, per la condivisione della rimodulazione del programma e per l’atteggiamento collaborativo e costruttivo confermato anche in questa occasione”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *