Schifano: salviamo la Fondazione Sciascia

|




Il critico letterario francese Jean Noel Schifano, a Racalmuto per il primo appuntamento de “La strada degli scrittori” lancia un appello agli editori italiani ed europei ed alla Comunità europea per sostenere la prestigiosa istituzione intitolata allo scrittore di Racalmuto.

IMG_6759Ottima partenza per la prima iniziativa legata al percorso “La strada degli scrittori” ideato dal giornalista del Corriere della Sera, Felice Cavallaro. Ieri sera infatti un pubblico attento e numeroso ha seguito, nella suggestiva cornice dell’atrio del Palazzo di città di Racalmuto il primo incontro cui hanno partecipato il Presidente dell’Assemblea regionale siciliana Ardizzione, il Sindaco di Racalmuto, Emilio Messana, il critico letterario Jean Noel Schifano, traduttore delle opere di Leonardo Sciascia in Francia ed il Direttore letterario della Fondazione intitolata allo scrittore di Racalmuto, Antonio Di Grado.

Cavallaro, ha subito presentato il programma delle iniziative, organizzate dal Distretto turistico Valle dei templi con il patrocinio della Regione siciliana e della Cmc – impegnata ormai da diversi anni sul nostro territorio per il raddoppio della SS 640 – che da oggi si svilupperanno coinvolgendo i Comuni di Agrigento, Porto Empedocle, Palma di Montechiaro, Caltanissetta e Favara.

In ogni tappa, scrittori e artisti ricorderanno le figure di Sciascia, Pirandello, Rosso di San Secondo, Tomasi di Lampedusa, Camilleri e Russello.

L’iniziativa ha altresì dato il via alle celebrazioni per il venticinquesimo anniversario della morte di Leonardo Sciascia che è stato ricordato dal critico francese. Schifano ha altresì donato alla Fondazione Leonardo Sciascia due manoscritti dell’autore del Giorno della civetta inviatigli dallo stesso Sciascia per la traduzione e la pubblicazione in Francia: “L’affaire Moro” ed “I pugnalatori”.

Da sx, Aldo Scimé, Jean Noel Schifano, Giovanni Ardizzone, Antonio Di Grado ed Emilio Messana

Da sx, Aldo Scimé, Jean Noel Schifano, Giovanni Ardizzone, Antonio Di Grado ed Emilio Messana

Ma Schifano si è anche soffermato sulle difficoltà che oggi vive la prestigiosa istituzione dedicata a Sciascia a causa della mancanza di finanziamenti da parte del Comune di Racalmuto e della Regione Sicilia, lanciando una proposta – subito accolta dal Presidente dell’Ars, Ardizzone e dal Sindaco Messana che peraltro della Fondazione è il Presidente – affinché tutti gli editori italiani ed europei di Sciascia rivolgano un appello alla Comunità Europea per ottenere un sostegno economico che consenta di salvare lo straordinario patrimonio letterario donato da Sciascia.

Il Direttore letterario della Fondazione, Antonio Di Grado, ha infine ricordato Claude Ambroise, recentemente scomparso, traduttore delle opere di Sciascia in Francia e curatore dell’opera omnia pubblicata in Italia dall’editore Bompiani.

“Già da domani – ha affermato l’Assessore alla cultura Salvatore Picone – ci metteremo al lavoro per coinvolgere gli editori dello scrittore di Racalmuto per rendere concreta la proposta di Jean Noel Schifano”, mentre il Sindaco di Racalmuto, Emilio Messana, nel ringraziare tutti per il contributo dato a questa iniziativa ha invitato il critico francese ad essere presente alle prossime manifestazioni del mese di novembre annunciando il proposito dell’amministrazione comunale di attribuirgli la cittadinanza onoraria.

Nel corso della manifestazione Felice Cavallaro ha voluto rendere un omaggio ad Aldo Scimé, Vicepresidente della Fondazione Sciascia, che proprio in questi giorni ha compiuto novant’anni.

Foto di Salvatore Alfano.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *