Risorsa territorio, Convegno a Favara

|




L’evento in programma oggi al Castello Chiaramonte

Silvia Velo

Silvia Velo

Oggi a Favara, al Castello Chiaramonte, alle 17 e 30,  in occasione di “Risorsa territorio”si svolgerà un incontro al quale, tra gli altri, interverranno: il Prefetto Nicola Diomede, il Commissario della Provincia Benito Infurnari, il vice presidente nazionale dell’Ordine degli Architetti Rino La Mendola, i parlamentari Giovanni Panepinto e Tonino Moscatt e il sottosegretario all’Ambiente Silvia Velo.

L’evento “#risorsaterritorio”– spiegano i promotori- viene ideato con lo scopo di favorire momenti di confronto, dibattito ed elaborazione politica e progettuale sui temi dell’ambiente e del territorio e sul ruolo che questi hanno e possono avere per la crescita socio-economica della comunità interessata e più complessivamente del Paese.

Il titolo dell’evento posto in “chiave positiva” vuole essere propedeutico di un dibattito che non si limiterà a fare l’elenco consueto delle difficoltà e delle contraddizioni ma proverà ad affrontare il tutto con un’ottica propositiva.

Al fine di favorire l’ampia diffusione dell’iniziativa si è scelto di proporre tre momenti diversi, ma direttamente collegati da un unico filo logico, in tre luoghi Bivona- Realmonte e Favara che per caratteristica e peculiarità rappresentano una sintesi perfetta sia del territorio della provincia di Agrigento che della Regione intera.

Ma nel fare questo si è compresa la necessità di non confinare tutto ciò che sarebbe venuto fuori dagli eventi in un ambito ristretto: da qui il coinvolgimento diretto delle scuole, delle istituzioni, degli ordini professionali, delle associazioni e dell’audience composta da semplici cittadini, che sono, con il loro senso comune i reali artefici della crescita di un Paese.

Le attività, infine, avranno luogo in scenari culturalmente significativi, come a voler integrare con nuovi contenuti la storia che trasuda da questi luoghi; momenti “istituzionali”, che in genere vengono rivolti ad un pubblico “del settore”, saranno affiancati da momenti di “artistici” creando una situazione di straordinarietà e stimolando la curiosità del semplice cittadino, che affascinato dal contenitore si appassionerà inevitabilmente al contenuto”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *