Realmonte fa scuola di solidarietà…E il sindaco torna bambino

|




Piero Puccio: “Comune e Nuova Agorà compagni di banco in aiuto di alunni con difficoltà…Se quando io frequentavo la scuola  fossero esistite queste possibilità oggi molti miei compagni di studi non sarebbero emigrati”

Il sindaco Puccio in una foto della scuola elementare

Il sindaco Puccio in una foto della scuola elementare

“Sono stato sempre sensibile verso la gente bisognosa, ma se il disagio coinvolge i minori sono pronto ad abbattere ogni ostacolo, pur di vedere un sorriso sul loro volto”. A parlare è Piero Puccio, Sindaco di Realmonte, poche ore dopo l’inaugurazione di un progetto destinato al recupero scolastico proposto dall’Ass. Nuova Agorà. Ed il primo cittadino del paese della Scala dei Turchi con la memoria fa un tuffo nel passato. “Se ai miei tempi queste iniziative fossero “esistite”, alcuni miei ex compagni, con particolare disagio economico, forse oggi avrebbero avuto una vita diversa. Infatti molti miei coetanei sono emigrati molto giovani….”

Piero Puccio dall’album fotografico tira fuori una foto di alunno di scuola elementare, datata 77-78. Classica foto da posa scolastica, quando il fotografo del paese ti metteva lì fermo, sul banco verde, con dietro la cartina geografica a nascondere i muri screpolati. E davanti il sussidiario che la buona maestra apriva sempre nelle pagine di storia, quasi come un tentativo di fermare il tempo. Da quei banchi Piero Puccio porta dietro tanti ricordi ed un bagaglio di conoscenze e amici. “Ho concesso i locali ai volontari dell’associazione Nuova Agorà con la consapevolezza della bontà del progetto. E’ una bella sensazione poter contribuire ed aiutare chi vive in condizioni sociali disagiate. Molte famiglie sono a reddito zero e non possono permettersi i tradizionali “maestri privati” per il doposcuola. Oggi le difficoltà maggiori per chi amministra i Comuni, piccoli come il nostro o grandi città, sono legate alle casse vuote. Tante richieste di aiuto, a volte ti senti inutile a non trovare un rimedio, pochissime risorse. E’ difficile fare il Sindaco oggi. Ed allora devi collegarti con le proposte valide che ti arrivano dal territorio, dall’associazionismo, abbattendo ogni pregiudizio di sorta o ostacolo che puntualmente la burocrazia mette in campo. A Realmonte questo servizio darà sicuramente un valido supporto a tanti bambini destinati, forse, ad avere lacune perenni”.

Sindaco Puccio, ma da alunno ricordi qualche visita dei sindaci pro-tempore?

Il sindaco a mensa con i bambini

Il sindaco a mensa con i bambini

“No. Nessuna visita in classe. Le istituzioni, purtroppo, erano distanti dalla scuola. Anche nei piccoli comuni dove le distanze fisiche tra Municipio e scuola è di pochi metri”.
E Piero Puccio sindaco che rapporti ha con la scuola e gli alunni?
“Straordinario. Io spesso vado anche a pranzare con gli alunni della scuola dell’Infanzia, condivido con loro il momento mensa, controllo la qualità dei pasti. Ma spesso ricevo anche visite di classi al Comune e poi, a Natale, ormai ho sostituito Babbo Natale portando a tutti gli alunni più piccoli giochi didattici”.

All’inaugurazione dei locali, oltre all’amministrazione comunale erano presente anche l’arciprete don Pino Agozzino e i membri dell’associazione.

“Abbiamo organizzato un percorso formativo –dice soddisfatto il presidente di Nuova Agorà Giovani Cottone- per l’approfondimento delle materie scolastiche per i ragazzi della scuola primaria, finalizzato a favorire la permanenza nel sistema educativo degli studenti meno abbienti frequentanti istituti statali. Il progetto mira a raggiungere la fascia dei bambini impossibilitati, a vario titolo, a frequentare un doposcuola a pagamento. Ad essi si offre l’opportunità di svolgere i compiti scolastici e di approfondire e consolidare le proprie conoscenze con attività didattiche personalizzate. L’iniziativa è autofinanziata dall’Associazione con i proventi degli eventi natalizi organizzati in vista di questo prezioso fine benefico”.

Giuseppe Piscopo

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *