Racalmuto, un paese che sa ancora discutere e ragionare

|




Il Piano regolatore, il dibattitto sul nostro giornale, il cambiamento di rotta della Commissione: i cittadini i veri artefici del successo del risultato raggiunto

Foto Alessandro Giudice JotiLa vitalità che in questi giorni ha caratterizzato sul Web il dibattito sul nuovo Piano regolatore di Racalmuto ha offerto,indubbiamente, una straordinaria immagine di questo paese, mettendo soprattutto in evidenza quanto forte e realmente sentito sia il desiderio dei cittadini di offrire il proprio contributo alla soluzione dei problemi che interessano la comunità. Colpi di spillo scrivendo sui sogni faraonici del Prg e sulle tante anomalie del nuovo strumento urbanistico ha scatenato un confronto di idee, di commenti e di contributi che noi, lasciatecelo dire, consideriamo una pagina importante e significativa nella storia del nostro giornale, alla luce, soprattutto, degli effetti che il dibattito ha prodotto.

I commissari che reggono attualmente le sorti del comune, infatti, non solo si sono dichiarati pronti a cancellare dal Prg la tanto contestata circonvallazione del Serrone, ma hanno anche chiaramente detto che “valuteranno seriamente tutte le osservazioni dei cittadini”. Il dibattito avviato dal nostro giornale mirava a questo obiettivo, ma il fatto che questo obiettivo si sia raggiunto va letto esclusivamente come un successo dei cittadini di Racalmuto, che sono stati protagonisti di un confronto serio e propositivo, caratterizzato da commenti e osservazioni pertinenti e mai fuori tema. Ne deduciamo che nel “paese della ragione” i cittadini vogliono continuare a ragionare, naturalmente se ne vale la pena.

Egidio Terrana

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *