Racalmuto, tra taralli, balli e polpette nasce il nuovo sindaco

|




Tutto in una sera. Al Circolo Unione

Un momento della festa al CircoloTutto potevamo immaginare, abituati come siamo alle sorprese della politica, meno che, dopo tante settimane di discussione, caratterizzate da un continuo rincorrersi di nomi che magicamente entravano e sparivano dalla scena dei papabili come tanti coniglietti nelle abili mani di un prestigiatore, tutto, dicevamo, meno che il nuovo sindaco di Racalmuto venisse deciso, nel giro di qualche ora, la sera di Carnevale in un luogo storico come il Circolo Unione, tra polpette, buon vino, taralli e chiacchiere. Intendendo per chiacchiere, naturalmente, i deliziosi dolcetti di questo periodo e non le inutili e vuote discussioni alle quali la rete ci ha ormai abituati. A questo punto riteniamo che i nostri affezionati lettori vogliano legittimamente conoscere il nome del futuro primo cittadino di Racalmuto. Ci dispiace tanto, siamo costretti a deluderli, ma non lo possiamo fare.

TUTTE LE FOTO DELLA FESTA AL CIRCOLO UNIONE SUL BLOG “PARLO IN FOTO”

Possiamo, però, sicuramente affermare che ieri sera siamo stati involontari testimoni della chiusura di un importante accordo politico che, se terrà, e pensiamo che non ci sia motivo di dubitarne, porterà ad una candidatura che lascerà poco spazio a tutti gli altri contendenti.

Poi c’è anche da aggiungere un particolare significativo. Pare che quasi tutti i sindaci di Racalmuto, fatta qualche piccola eccezione, siano stati sempre decisi, quando si dice le coincidenze, proprio al Circolo Unione, che ieri sera, tornando agli splendori di una volta, ha organizzato una gioiosa serata di carnevale durante la quale, oltre a decidere il probabile futuro sindaco di Racalmuto, si è anche mangiato benissimo e si è tanto ballato.

E’ anche doveroso riferire che qualcuno ieri sera ha confessato all’Infiltrato che per domani è previsto a Palermo il pellegrinaggio di alcuni politici, di schieramenti diversi, che sperano in un miracolo di Santa Rosalia: la Santa dovrebbe illuminare e convincere un illustre personaggio che loro vorrebbero candidare.
Sull’esito di questa missione non siamo in grado di fare previsioni.

Attenendoci ai fatti possiamo semplicemente confermare che taralli e polpette producono effetti positivi. Con tutto il rispetto, naturalmente, e la dovuta devozione alla Santuzza che di Racalmuto è tra l’altro la Patrona.

L’infiltrato

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *