Racalmuto, la Madonna del Monte e quel voto da sciogliere | VIDEO

|




Una bellissima e commovente storia di devozione che ha come protagonista un’intera famiglia. Guarda il Video.

La Famiglia Bello. Foto di Luigi Casa’

Un bacio e il segno della croce prima di partire. Giovanni e Cecilia e i loro due ragazzi, Giuseppe 12 anni e Sofia 7 anni, domenica scorsa hanno dedicato l’intera mattinata ad un voto da sciogliere, alla Madonna del Monte.

In sella ai due muli bardati, a colori vivaci e tintinnanti, l’intera famiglia Bello ha voluto ringraziare la Madonna, assolvere quelle che a Racalmuto, la seconda domenica di luglio, chiamano le “prummisioni”.

E raramente capita di vedere, tra le tante “prummisioni” e sempre tutte commoventi, un’intera famiglia in sella attraversare tutto il paese, sotto il sole cocente, accompagnati dalla banda e dal suono dei tammurinara, che fa venire la pelle d’oca.

Soprattutto quando si arriva ai piedi della scalinata del santuario. Centinaia di persone, la calca attorno ai muli e poi via, veloci, fino a raggiungere l’interno della chiesa. Applausi, ancora rullo di tamburi, la benedizione del prete, lacrime e sorrisi, abbracci e baci.

Come è successo quest’anno per le tante mamme che con i loro bambini hanno sciolto le loro promesse. Come hanno fatto Cecilia e Giovanni e i loro due figli, le cui immagini suggestive vediamo nel filmato realizzato da Alessandro Giudice Jyoti, e che sta facendo il giro dei social per l’intenso racconto di uno dei momenti più attesi della festa.

Una tradizione che si rinnova, unica in tutta la Sicilia, viva e palpitante che ama l’ossimoro della fede e della passione.

GUARDA IL VIDEO di Alessandro Giudice Jyoti

Altri articoli della stessa

One Response to Racalmuto, la Madonna del Monte e quel voto da sciogliere | VIDEO

  1. carmelo Rispondi

    18 luglio 2017 a 12:52

    giornata molto bella ed emozionante grazie a Giovanni e Cecilia,
    però vorrei spendere una parola per il giornalista i muli bardati come li definisce lui sono dei cavalli frisoni con tanto di pedigri e documenti giallo verdi prima di scrivere si vada a fare un piccolo aggiornamento p.s il proprietario dei muli bardati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *