Racalmuto, il governo regionale accende i riflettori sulla “strada degli scrittori”

|




Domenica i neo assessori regionali Vittorio Sgarbi, Mimmo Turano, Sandro Pappalardo e Mariella Ippolito nel paese di Leonardo Sciascia per rendere omaggio alla scrittore. Felice Cavallaro, presidente della ‘Strada degli scrittori’: “Stiamo lavorando a un sistema capace di incrementare l’interesse di viaggiatori colti e scolaresche”

Gli assessori Sgarbi e Ippolito

Vittorio Sgarbi torna a Racalmuto. Stavolta da assessore regionale ai Beni culturali. Un ritorno per Sciascia e per la “Strada degli scrittori”. Domenica 7 gennaio, oltre a Sgarbi, ci saranno gli assessori al Turismo Sandro Pappalardo, alle Attività Produttive Mimmo Turano e alla Famiglia Mariella Ippolito.

Nella prima mattinata gli assessori regionali visiteranno la miniera di sale dell’Italkali. Un “viaggio” nel sottosuolo carico di fascino per quelle gallerie di sale già raccontate nelle “Parrocchie di Regalpetra“. Subito dopo, intorno alle 12,30, omaggio alla tomba di Leonardo Sciascia e della moglie Maria Andronico, al cimitero comunale.

Alle 13.30, nella sede della Fondazione Sciascia, é prevista una conferenza stampa sulle prospettive culturali e turistiche dell’area in vista delle celebrazioni per i 2.600 anni dalla fondazione di Agrigento e della candidatura della città a «Capitale della Cultura 2020».

Il pensiero di Leonardo Sciascia tra ragione e amarezza é sempre più attuale“, ha commentato in una nota l’assessore Sgarbi che conosce bene Racalmuto. Già in passato era stato nel paese di Sciascia attratto anche dalle opere del “Monocolo” Pietro D’Asaro.

Più recentemente Sgarbi ha partecipato ad una iniziativa sulle feste religiose in Sicilia, organizzata il 16 luglio 2016, in occasione della festa del Monte, dal Comune, dalla Fondazione Sciascia, dal Distretto Turistico Valle dei Templi, nell’ambito delle iniziative dedicate alla “Strada degli scrittori”. Anche in quell’occasione Sgarbi tornò a visitare la sede della Fondazione, con i ritratti di scrittori, i luoghi legati alle pagine di Sciascia e alcune chiese del paese.

Soddisfatto per l’attenzione che si accende ancora una volta sulla “Strada degli Scrittori” l’ideatore del progetto turistico-culturale Felice Cavallaro, componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Sciascia: “Stiamo lavorando – ha detto Cavallaro – a un sistema capace di incrementare l’interesse di viaggiatori colti, di gruppi organizzati, a cominciare da scolaresche, club service, associazioni religiose, famiglie interessate a far scoprire pagine di letteratura ai giovani. Con un viaggio di arricchimento. Ma anche di divertente, accattivante intrattenimento per flussi turistici da ampliare“.

Domenica a Racalmuto sarà presente, tra gli altri, il vice presidente dell’Ars Roberto Di Mauro.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *