Racalmuto, Consiglio comunale da libro “Cuore”

|




Seduta dai toni pacati e collaborativi. Disponibilità della maggioranza a rivedere le quote della TARI, come chiesto dalla minoramza. Per il momento tutti rinunciano all’indennità e ai gettoni di presenza.

cons copertina

Se tutti i consigli si svolgessero in così breve tempo e così inesistenti fossero gli scontri, ma tutto filasse in un clima di distensione e collaborazione come è successo oggi, avrei ben poco da scrivere.

All’ordine del giorno due punti importanti: l’approvazione della delibera riguardante l’azzeramento dei gettoni di presenza dei consiglieri e del presidente del consiglio e la discussione riguardante l’abbassamento delle aliquote TARI.

cons 7

Si parte col primo punto che viene illustrato dal segretario comunale, dal presidente del consiglio e da alcuni consiglieri di maggioranza; azzerare i gettoni di presenza e le indennità di carica. I consiglieri di opposizione, in una discussione dai toni più che pacati, avrebbero voluto che l’abolizione delle indennità e dei gettoni fossero  stabiliti, da subito, per tutto il mandato. La maggioranza ha approvato, invece, un provvedimento  che vede l’azzeramento fino all’approvazione del prossimo esercizio finanziario.

consiglio due

Nel suo intervento il sindaco ha espresso il suo parere, sposato da tutti i consiglieri di maggioranza, e cioè che a gennaio sarà valutata l’opportunità di prolungare tale azzeramento o ripristinare i gettoni di presenza e le indennità di carica. Allo studio la possibilità di destinare le somme, così risparmiate, alla comunità in termini di servizi o di assistenzialismo. Il provvedimento ha valore retroattivo, a partire, cioè, dall’insediamento del consiglio comunale.

cons sindaco

Sulla TARI, poche le discussioni, volte, più che altro, a chiarire le motivazioni che hanno spinto l’opposizione a votare contro l’abbassamento delle aliquote – provvedimento approvato dalla maggioranza nella precedente seduta – e cioè la convinzione che tali tabelle possono essere ulteriormente riviste al ribasso. Il sindaco Messana e l’assessore Manto hanno preso la parola, specificando che sarà studiata ancora più a fondo la questione, mostrando quindi la massima apertura a migliorare le aliquote, ove ce ne fosse la possibilità, a favore dei cittadini.

cons romano

Pacati e collaborativi, quindi, i toni di questa quarta seduta del consiglio comunale.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *