“La scuola, la mia vita. Il profumo della polvere dei gessetti non ha pari”

|




Ricordo dell’insegnante Rosina La Rocca Restivo

La maestra La RoccaSi è spenta il 3 marzo, all’età di 79 anni, la maestra Rosina La Rocca, moglie del professor Salvatore Restivo e mamma di Gaetano e Gigi. La maestra La Rocca era molto legata alla grande famiglia di Malgrado tutto. Non mancò mai di incoraggiare il nostro lavoro e i tanti “ragazzi” che sono cresciuti accanto al professore e a sua moglie.

 Ecco il ricordo di Egidio Terrana, direttore di “Malgrado tutto”

Se n’è andata serenamente, nel cuore della notte, Rosina La Rocca, circondata dall’affetto dei suoi amatissimi figli, Gaetano e Gigi, dall’amore, mai usurato dal tempo, del suo inseparabile compagno di una vita, il professore Salvatore Restivo e di tutti gli altri familiari. Rosina La Rocca per ben 44 anni ha insegnato nella scuola elementare di Racalmuto. Non un normale lavoro di insegnante il suo, ma una vera e propria missione portata avanti con grande professionalità, ma soprattutto con passione ed entusiasmo. Volendo sarebbe potuta andare in pensione molto prima, ma l’idea di lasciare quel mondo che “riempie la mia vita di gioia –  mi ha detto una volta – facendomi sentire utile alla società e soprattutto ai bambini, i migliori tesori che la vita mi ha offerto, mi fa star male. Lei forse non ci crederà – haLa maestra La Rocca in classe aggiunto – quando io torno a casa mi porto dietro i sorrisi che accompagnano i loro successi quando prendono un bel voto, rifletto sulle loro piccole delusioni, sui loro desideri e dico a me stessa devo fare di più, molto di più e l’indomani torno a scuola ancora più motivata”. Dopo essere andata in pensione, spesso, assieme al marito, veniva a trovarmi a Grotte nella scuola dove ancora insegno, faceva il giro delle classi e dopo avere preso il caffè si sedeva su una delle panchine che si trovavano nell’atrio dell’istituto e commentava: “Cosa può esserci di più bello della scuola? Oggi mi sento veramente contenta. Il profumo della polvere dei gessetti non ha pari”.

Piccoli flash quelli che sono riuscito a recuperare nella mia debole memoria, spero sufficienti a disegnare compiutamente l’immagine di una Maestra che ha fortemente creduto nel valore dell’educazione e dell’istruzione, di una donna innamorata della vita, dalla quale si è congedata con la discrezione e la signorilità che l’hanno sempre contraddistinta.

Addio Maestra La Rocca e sappia che nel viaggio che sta per compiere non è sola. Ad accompagnarla c’è il tenero ricordo dei tanti bambini di allora, oggi, adulti; l’intera famiglia di Malgrado tutto, che non dimenticherà mai le migliaia di copie di giornale che lei piegava prima della spedizione; l’amore e l’affetto di quanti le hanno voluto e continueranno a volerle bene. E sono anche certo che lassù non le mancherà il profumo della polvere dei gesseti che tanto le piaceva.

Egidio Terrana

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *