“La politica non riesce a comunicare contenuti comprensibili”

|




Presentato alla Biblioteca comunale di Cammarata il libro di Francesco Pira La Net Comunicazione Politica”

Un momento dell'incontroAffollatissima la biblioteca comunale di Cammarata venerdì pomeriggio 24 gennaio 2014 per la presentazione del libro del sociologo Francesco Pira intitolato “La Net Comunicazione Politica”. A dare gli indirizzi di saluto il sindaco Vito Mangiapane e l’assessore alla cultura, Maria Di Grigoli, che hanno sottolineato l’attualità dell’argomento e stigmatizzato il ruolo dei nuovi media nella nostra societa.
Poi è stato Agostino Tuzzolino, responsabile della Biblioteca, a conversare con l’autore.

“Il vero tema – ha spiegato Francesco Pira, che insegna comunicazione e giornalismo presso l’Università degli Studi di Messina ed è Consigliere Nazionale dell’Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica – è come l’antipolitica sta vincendo sulla politica sui Social Network. La politica in questo momento al minimo storico in credibilità, non riesce a veicolare contenuti comprensibili per i cittadini che invece delusi dalla crisi economica e dagli scandali cavalcano la protesta”.

Molte le domande del pubblico presente numeroso in Biblioteca e composto non soltanto da persone interessate all’argomento ma anche da studenti delle scuole superiori e da assessori e consiglieri comunali dei comuni viciniori.

” I numeri – ha affermato Pira- sono significativi: su 35milioni di italiani presenti sulla rete 27 sono su Facebook e questo testimonia il grande consenso che questi mezzi registrano. Candidati, partiti e movimenti non potranno usarli però senza avere le giuste competenze perché possono rivelarsi un boomerang. E dovranno integrare questa azione di campagna elettorale con gli old media ed anche con manifesti e santini”.

L’autore non ha dimenticato di rilevare quanto proprio Papa Francesco ha detto nelle ultime ore su Internet e sul valore che può avere con un uso consapevole.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *