“Punto e a Capo” denuncia: “Acque luride e maleodoranti al Villaggio Mosè”

|




Nota dell’associazione agrigentina: “I cittadini della zona subiscono da anni odori sgradevoli e imperversanti insetti e roditori, ormai padroni del posto”.

vill. mosè

In una nota diffusa oggi l’associazione “Agrigento Punto e a Capo” denuncia che ” a più di un  anno dal sopralluogo al depuratore del Villaggio Mosè, ieri pomeriggio si è imbattuta in un torrente di acque luride e maleodoranti, a 400 m del suddetto depuratore. Il sopraggiungere della sera ha impedito la risalita del canalone per trovarne la precisa origine.

I cittadini della zona-si legge sempre nella nota- subiscono da anni odori sgradevoli e imperversanti insetti e roditori, ormai padroni del posto.

Il depuratore di Villaggio Mosè-viene precisato dall’associazione- ha avuto il diniego allo scarico nel Luglio del 2013 da parte delle Regione Sicilia, ciononostante continua a funzionare. I funzionari della Regione registrarono caratteristiche del refluo in uscita, peggiori di quelle in entrata. Ricordiamo che il depuratore sopporta un carico di liquami alquanto superiore a quello di progetto. I commissari dell’ATO e del Comune di Agrigento ne sono al corrente?

vill. mosè due

Il canalone-sostiene Punta e a Capo- rappresenta un terribile pericolo per la salute pubblica, qualunque sia la sua origine: depuratore o altro scarico illecito.

E’ un pericoloso smaltimento di acque altamente inquinanti con, sembra,  degli imbocchi per il prelievo del liquido, non sappiamo-conclude l’associazione- per quali usi ma speriamo non irrigui”.

 

 

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *