“Premio Racalmare Scuola”, vince Adriana Merenda: cosi ha deciso le giuria dei ragazzi GUARDA LE FOTO





racalmare9

Un momento della VII edizione

Un premio letterario che nasce all’interno della scuola,  dove, dopo un’attenta lettura dei libri che concorrono, a decidere i tre autori finalisti e, in una fase successiva, il vincitore o la vincitrice sono i ragazzi. E’ questa, in estrena sintesi, la principale caratteristica che fa  del Premio letterario “Racalmare  Leonardo Sciascia – Scuola” di Grotte una iniziativa di di grande valenza culturale e didattica. Il Premio è giunto quest’anno alla sua settima edizione. Gli autori finalisti erano: Adriana Merenda, con Capriole sull’asfalto (Nuove Edizioni Romane); Alessia Franco con Le catacombe del mistero (Navarra Editore); Carolina Lo Nero con Scacco matto alla mafia (Navarra Editore).

Ha vinto Adriana Merenda, distaccando di qualche voto le altre due finaliste. La cerimonia di premiazione si è svolta ieri nell’aula magna della Scuola “Vittorio Emanuele Orlando” di Grotte, all’interno della quale il premio è nato sette anni fa grazie ad una  felice intuizione della preside Stefana Morreale. A presiedere la giuria dei ragazzi, sin dalla prima edizione, il giornalista e scrittore Gaetano Savatteri. La sua presenza ha costituito un forte traino per l’inziativa, che in tutte le edizioni ha allineato autori di grande spessore. Significativo, negli anni, anche l’impegno dell’Amministrazione comunale di Grotte, che non ha mai fatto mancare il suo sostegno al premio.

La cerimonia di premiazione della settima edizione, coordinata da Egidio Terrana, si è svolta ieri nell’aula magna della scuola. Dopo i saluti della nuova preside, Anna Rita Gangarossa, del sindaco di Grotte, Paolino Fantauzzo, dell’assessore alla cultura, Angelo Collura e del vice preside, Antonio Di Stefano, è iniziato l’interessante confronto tra i ragazzi e gli autori finalisti, seguito dalla votazione e dalla proclamazione della vincitrice. Pagine dei libri finalisti sono state lette da Flavia Gianforcaro, Adriana Infantino e Agnese Girgenti.

Da sottolineare, infine, l’impegno del preside Santino Lo Presti, attuale dirigente reggente della scuola, e quello di tutti i docenti di lettere che hanno guidato i ragazzi nella realizzazione del progetto: Lina Arnone (segretaria del premio), Salvatore Carlisi, Carmela Tirone, Matilde Troisi, Accursia Vitello.

Nelle prossime ore l’intervista di Valeria Iannuzzo alla vincitrice della settima edizione del premio Adriana Merenda e al presidente della giuria Gaetano Savatteri

GUARDA LE FOTO di Salvatore Picone

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *