Precari, la Provincia chiede ma la Regione non risponde

|




E’ in ballo l’incerto futuro di diversi dipendenti dell’Ente.

Benito Infurnari

Benito Infurnari

la Provincia Regionale di Agrigento, ora Libero Consorzio Comunale, i chiarisce di avere richiesto, con una nota, già da tempo, all’Assessorato Regionale delle Politiche Sociali e del Lavoro, di precisare i termini degli obblighi contrattuali per garantire la prosecuzione del rapporto di lavoro di questi lavoratori. “Nota che a tutt’oggi-si legge nel comunicato diffuso dall’Ente- non ha avuto risposta.

La richiesta all’Assessorato-si legge nel comunicato- è stata inviata per conoscere se sia legittimo che la Provincia rispetti l’obbligo contrattatale e garantisca la prosecuzione del rapporto di lavoro fino alla naturale scadenza del contratto previsto a Giugno 2015 oppure se tali contratti devono intendersi sottoposti al regime delle proroghe con il conseguente anticipo della scadenza del contratto di lavoro. La presenza di numerose disposizioni di legge rende, infatti, difficile stabilire quale sia la naturale scadenza di questi contratti.

Il Commissario Infurnari, da sempre sensibile-continua il comunicato della Provincia- alle vicende dei lavoratori a tempo determinato, lancia, quindi, un appello alla deputazione regionale agrigentina affinché si adoperi per avere una positiva risposta alla richiesta di chiarimenti sulla durata dei rapporti di lavoro.

L’Ente conferma la sua massima disponibilità ad assicurare il proseguimento dei rapporti di lavoro dei lavoratori a tempo determinato, nell’ambito delle disposizioni di legge in vigore, per un periodo il più lungo possibile. Se le norme attuali dovessero essere penalizzanti per questi lavoratori, la Provincia chiede l’intervento del Parlamento Regionale”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *