Povero Renzi! In caduta libera e da tutti bastonato

|




Affetto da twittite acuta, da conferenzite acuta, oltre che da annuncite acuta, il Presidente del Consiglio in caduta libera rischia di schiantarsi e far posto alla Troika.

Presentazione del libro ' Oltre la rottamazione 'Ora che anche l’ex amico Diego Della Valle sembra averlo abbandonato in preda ad una sfuriata di gelosia che manco un amante tradito, il povero Renzi si trova veramente solo contro tutti i poteri forti a parte uno, quello di Marchionne re della Fiat all’americana.

Sembra essere diventato ormai lo sport nazionale quello di bastonare il povero Matteuccio. E lo randellano i vescovi e lo randellano gli ex amici e lo randellano i sondaggi! Lui del resto fa sempre meno per farsi piacere, continua a parlare come Napoleone, annuncia conquiste a destra e a manca ma di territori veramente occupati, inteso come progetti realizzati, nisba.

Affetto da twittite acuta, da conferenzite acuta, oltre che da annuncite acuta, il Presidente del Consiglio viene dato in caduta libera dagli analisti politici, pronto a schiantarsi ed a far posto alla Troika. Insomma il suo tempo sarebbe già scaduto, nubi fosche si starebbero riaddensando sulle nostre teste per scodellarci un 2015 che dovrebbe sancire il declino definitivo di questo Paese. Ci commissarieranno e ridurranno a provincia ancora più provincia dell’Impero.

Queste le fosche previsioni delle Cassandre che presuppongono di essere ben informate. Intanto anche Grillo ha scelto di eclissarsi malinconicamente al Circo Massimo. Nessuno che i  queste ore drammatiche riesca a mettere in campo una controproposta, un’idea. Ci si autodissolve tristemente, con fare oblomoviano, neppure nella fine riusciamo ad essere se non eroici, almeno tragici. Solo pallidi.

 

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *