Polemica Premio Racalmare. Agnello, attacchi pubblici e scuse private

|




Dopo avere scatenato un putiferio, il giurato scrive a Carmelo Sardo:”Ti chiedo scusa se ho sbagliato, ma quello è il mio giudizio sul libro…Non vorrei perdere la tua amicizia”. Agnello non è nuovo a queste polemiche, ci ha già provato nell’edizione del “Racalmare” in cui vinse Andrea Camilleri.

Gaspare Agnello

Gaspare Agnello

Emerge un particolare significativo nella polemica che si è abbattuta sul Premio Racalmare, della quale riferiamo ampiamente in altro articolo. Gaspare Agnello in un messaggio privato al giornalista scrittore  scrive “può darsi che mi sia sbagliato a dare il mio giudizio… Ti chiedo scusa se ho sbagliato ma quello è il mio giudizio sul libro e sulla inopportunità di portarlo al Racalmare… Ti abbraccio senza polemica ed astio. Non vorrei perdere la tua amicizia”.

Dura la risposta di Sardo: “Il danno lo hai fatto. Gente ignorante e limitata abbocca dietro la tua analisi e me ne duole…Il tuo astio nei miei confronti è evidente e inspiegabile.  Ripeto la tua non è critica. Conosco bene le critiche e i critici. Quello che hai scritto è livore puro. Ma sopravviverò…Per me è chiusa qui. Senza rancore, ma con molta delusione. Accetto le tue scuse perché hai sbagliato ad attribuire il libro solo a Grassonelli e mi hai screditato pubblicamente e fino a quando la tua critica resterà pubblicata con quelle illazioni offensive continuerai a screditarmi. Ripeto puoi criticare il contenuto del libro ma no scrivere falsità gratuite. Ti invito pertanto a rimediare con i tuoi lettori facendo i necessari e opportuni chiarimenti se vuoi  citando anche i miei chiarimenti”.

Giuseppe Grassonelli con Carmelo Sardo ospiti di un convegno in carcere

Giuseppe Grassonelli con Carmelo Sardo ospiti di un convegno in carcere

Agnello non è nuovo a queste polemiche. Già in un’altra edizione del Premio Racalmare, quella del 2003, in cui il riconoscimento andò ad Andrea Camilleri, era riuscito a guadagnarsi un momento di celebrità sui giornali sostenendo che l’allora Commisario Straordinario del Comune, Nino La Mattina, aveva estromesso dalla presidenza del Premio Vincenzo Consolo, che in realtà si era invece dimesso spontameamente, comunicando telefonicamente la sua decisione al prof. Antonio Cimino, suo amico e storico relatore del Premio.

 

 


Altri articoli della stessa

2 Responses to Polemica Premio Racalmare. Agnello, attacchi pubblici e scuse private

  1. Pasquale Hamel Rispondi

    29 agosto 2014 a 12:27

    Non entro nella polemica ma mi permetto di dire che mettere fra i finalisti del premio il citato volume è un dare un’immeritata platea al personaggio e, in corrispondenza, un’offesa per le sue vittime.

  2. gio Rispondi

    29 agosto 2014 a 12:36

    A prescindere dallo scambio di opinioni fra due persone di tutto rispetto ma perchè dovete far apparire Agnello come uno fuori testa? Perchè ripetete : ci ha già provato? Non siete un po’ troppo faziosi?
    Come vi siete espressi voi sulla presentazione del libro di Contrada?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *