“Pianoforte su tela: dipingiamo con le dita”

|




Palma di Montechiaro, i giovani pianisti dell’Istituto “Cangiamila”  in concerto a Palazzo degli Scolopi.

Palma di Montechiaro, Palazzo degli Scolopi

“Pianoforte su tela: dipingiamo con le dita”. E’ questo il titolo della manifestazione musicale organizzata dall’Isituto Comprensivo “Cangiamila” di Palma di Montechiaro, diretto dal prof. Eugenio D’Orsi, in programma venerdì 25 maggio alle ore 18.00.

Il concerto avrà luogo nell’atrio dello storico e monumentale Palazzo degli Scolopi, gioiello del patrimonio del tardo-barocco e sede del Municipio di Palma di Montechiaro.

Il concerto, che gode del patrocinio del Comune di Palma di Montechiaro, sarà l’occasione, per i giovani talenti curati dalla docente Domenica Mastronardo, per esibirsi davanti ai propri concittadini, dopo i recenti successi nei concorsi musicali nazionali di Taormina e Spadafora.

“Pur non essendo la nostra scuola ad indirizzo musicale –dice il dirigente scolastico Eugenio D’Orsi- forma ormai da due anni i ragazzi sul campo musicale con risultati davvero sorprendenti. La musica al “Cangiamila” ha conquistato tutti, dai più piccoli ai grandi, permettendo ai nostri ragazzi di imparare praticamente lo strumento musicale con metodi didattici di qualità. Per le tante attività svolte la nostra scuola ormai è diventata un punto di riferimento per l’intera popolazione palmese. Il mio ringraziamento va al sindaco Stefano Castellino e all’Assessore alla Pubblica Istruzione Angela Rinollo, non solo per il patrocinio alla manifestazione, ma per la vicinanza costante all’Istituzione Scolastica che dirigo”.

Brani celebri dei più famosi compositori saranno affidati alle mani di Aurora Amato, Flora Alletto, Elisabeth Bordino, Gaetano Di Gennaro, Giuseppe Nucera, Daniela Petrucci, Aurora Rizzo, Aurora Bonello, Giorgia Cacciatore, Emanuele Condello, Martina Di Liberto, Giovanni Di Rocco, Domenico Elefante, Elisa Incardona, Danilo Manazza, Mario Nardello e Valerio Pisano.

“Un repertorio di brani famosi e meno famosi –ci dice la docente Domenica Mastronardo- che coinvolgerà il pubblico presente in un percorso musicale che cerca di avvicinare quanti più possibile alla musica classica, genere che non passa mai di moda”.

Altri articoli della stessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *